Pronostico Verona-Venezia, 27ª giornata Serie A: probabili formazioni

0

Verona-Venezia all’andata è stata la partita più folle della Serie A, con la rimonta scaligera da 3-0 a 3-4. Ecco le probabili formazioni del derby veneto delle ore 15.05.

Il Verona ha fatto ottimi risultati recenti nonostante Giovanni Simeone non segni da tre mesi. Continua la fiducia da parte di Igor Tudor nei confronti dell’ex attaccante del Cagliari, con Antonín Barák che nel frattempo si è preso il ruolo di primo goleador. L’emergenza è però in difesa, dove sono squalificati sia Nicolò Casale sia Koray Günter. Possibile prima da titolare per il greco Panagiotis Retsos, nuovo acquisto di gennaio, altrimenti si abbassa uno tra Fabio Depaoli e Marco Davide Faraoni. Il Venezia sta provando a reggere fuori dalla zona salvezza, giocherà conoscendo il risultato del Cagliari in campo alle 12.35 a Torino. Paolo Zanetti ha fuori Tyronne Ebuehi, dovrebbe spostare di nuovo di ruolo Ethan Ampadu mettendo il gallese come terzino destro. Nel tridente non si può toccare Mattia Aramu, poi c’è Thomas Henry che ha fatto gol domenica scorsa al Genoa e quindi si giocano il posto David Okereke e Nani. Il primo è favorito rispetto al portoghese. Escluso dalla lista Serie A Cristian Molinaro, complice l’arrivo di Aleš Matějů tesserato da svincolato nelle scorse settimane. Verona-Venezia avrà come arbitro Juan Luca Sacchi, diretta streaming DAZN.

PROBABILI FORMAZIONI VERONA-VENEZIA

Verona (3-4-2-1): Montipò; Retsos, Šutalo, Ceccherini; Faraoni, Tameze, Ilić, Lazović; Barák, Caprari; Simeone. Allenatore: Tudor
Venezia (4-3-3): Romero; Ampadu, Ceccaroni, Caldara, Haps; Črnigoj, Busio, Cuisance; Aramu, Henry, Okereke. Allenatore: Zanetti

PRONOSTICO VERONA-VENEZIA

L’andata è stata uno spettacolo e adesso anche il Verona deve riscattare una rimonta subita, quella di otto giorni fa da 0-2 a 2-2 contro la Roma. Si segnerà ancora? Assolutamente sì, soprattutto perché entrambe le difese non sono al meglio. Va preso il GOAL, che paga attorno a 1.70 di quota.