Pronostico Verona-Sassuolo, 8ª giornata Serie A: probabili formazioni

0

Verona-Sassuolo è la sfida fra due delle rivelazioni di questo inizio di stagione in Serie A. Appuntamento al Bentegodi alle ore 15, queste le probabili formazioni e il pronostico.

Il Verona ha visto sfumare al 93′ la vittoria col Milan prima della sosta, ma il 2-2 non cambia comunque l’ottimo inizio degli scaligeri. Ivan Jurić riparte da Antonín Barák, tre gol nelle ultime due giornate, e il ceco affiancherà il recuperato Mattia Zaccagni dietro a Nikola Kalinić, lui invece ancora a caccia del primo gol in gialloblù. Darko Lazović è risultato positivo con la Serbia durante la sosta, con Marco Davide Faraoni ancora fuori tocca ad Adrien Tameze adattarsi sulla destra con Federico Dimarco esterno a tutta fascia dalla parte opposta. Il Sassuolo dà il bentornato a Filip Djuričić, uno dei più in forma in avvio ma bloccato dal COVID-19, tuttavia Roberto De Zerbi è ancora senza Francesco Caputo. In attacco ci sarà Giacomo Raspadori, sempre più convincente e reduce dalla doppietta in Italia-Svezia Under-21 mercoledì scorso, con Jérémie Boga confermato sulla fascia sinistra. In difesa come centrale dovrebbe esserci uno fra Kaan Ayhan e Marlon accanto al confermatissimo Gian Marco Ferrari. Maxime Lopez favorito a centrocampo, dove non si tocca Manuel Locatelli che ha fatto ottime prove anche in Nazionale (assieme a Domenico Berardi). Verona-Sassuolo avrà come arbitro Michael Fabbri, diretta TV su Sky Sport 253 (DTT 484).

PROBABILI FORMAZIONI VERONA-SASSUOLO

Verona (3-4-2-1): Silvestri; Çetin, Ceccherini, Magnani; Tameze, Ilić, Dawidowicz, Dimarco; Zaccagni, Barák; Kalinić. Allenatore: Jurić
Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Müldür, Marlon, G. Ferrari, Rogério; Locatelli, M. Lopez; D. Berardi, Djuričić, Boga; Raspadori. Allenatore: De Zerbi

PRONOSTICO VERONA-SASSUOLO

Inevitabile cercare qualcosa sui gol, nonostante il Verona abbia ottimi numeri difensivi: ce ne saranno, per forza. La Combo GOAL e Over 2.5 è favorita con una quota attorno all’1.70, nemmeno troppo alta (ma è inevitabile).