Pronostico Tottenham-Liverpool, Premier League: probabili formazioni

0

Tottenham-Liverpool vede il ritorno in campo per la squadra di Antonio Conte dopo due settimane di stop per un focolaio. Si gioca alle 17.30 ora italiana, di seguito le probabili formazioni e il pronostico.

Risultano essere nove i giocatori del Tottenham positivi al COVID-19, un grosso problema per Antonio Conte che in settimana inevitabilmente non ha potuto preparare la partita come voleva. Fra i nomi (ufficiosi) dei contagiati il principale è quello di Heung-min Son, come lui anche il centrocampista Oliver Skipp e il terzino destro Emerson Royal. Al loro posto spazio a Steven Bergwijn in attacco con Harry Kane, Tanguy Ndombele a centrocampo con Pierre-Emile Højbjerg e Japhet Tanganga largo a destra. Ha problemi anche il Liverpool, che ne ha persi tre prima del 3-1 al Newcastle United: Fabinho, Curtis Jones e soprattutto Virgil van Dijk, c’era la speranza che fossero falsi positivi ma per il momento non sono arrivate smentite. Jürgen Klopp deve comunque fare la formazione senza di loro, con Ibrahima Konaté in coppia con Joël Matip in difesa. Quello che invece non ha problemi è l’attacco, dove è rientrato anche Roberto Firmino che comunque parte leggermente dietro nelle gerarchie rispetto a Diogo Jota e agli intoccabili Mohamed Salah e Sadio Mané. Tottenham-Liverpool avrà come arbitro Paul Tierney, diretta TV su Sky Sport Football.

PROBABILI FORMAZIONI TOTTENHAM-LIVERPOOL

Tottenham (3-4-1-2): Lloris; D. Sánchez, Dier, B. Davies; Tanganga, Ndombele, Højbjerg, Reguilón; Lo Celso; Bergwijn, Kane. Manager: Conte
Liverpool (4-3-3): Alisson; Alexander-Arnold, Matip, Konaté, Robertson; Oxlade-Chamberlain, J. Henderson, Thiago Alcántara; Salah, Diogo Jota, Mané. Manager: Klopp

PRONOSTICO TOTTENHAM-LIVERPOOL

Il Tottenham proverà a “fregare” il Liverpool come fatto all’esordio col Manchester City, ma ora la situazione è molto diversa. I Reds possono sfruttare le difficoltà di allenamento degli Spurs, con il 2 che è dato a 1.60 nel palinsesto di William Hill.