Pronostico Torino-Cagliari, 27ª giornata Serie A: probabili formazioni

0

Torino-Cagliari è la prima delle sole quattro partite di oggi in Serie A. All’Olimpico la ventisettesima giornata riprende alle ore 12.35, di seguito le probabili formazioni e il pronostico.

Il Torino ha ritrovato Andrea Belotti, spera di convincerlo a firmare il rinnovo ma intanto punta al bis dopo il gol nel derby. Sarà di nuovo titolare, con Josip Brekalo e presumibilmente Tommaso Pobega alle sue spalle. Quest’ultimo è più facile che agisca da trequartista, anche se in mezzo al campo è squalificato Rolando Mandragora e va trovato il sostituto, che potrebbe anche essere Samuele Ricci finora non utilizzato dal suo arrivo a gennaio. Nel Cagliari il principale ex è in panchina, ossia Walter Mazzarri che ha rilanciato i sardi apparsi spacciati due mesi fa. Uno dei grandi protagonisti è Gastón Pereiro, in gol anche contro il Napoli nella vittoria sfumata a soli tre minuti dalla fine. L’uruguayano farà coppia con João Pedro nel 3-5-2, anche se ci sono Keita Baldé Diao e Leonardo Pavoletti che vogliono ritrovare una maglia dal 1′. Nahitan Nández, peraltro cercato dai granata a gennaio, è ancora fuori ma torna titolare Răzvan Marin che ha avuto un buon subentro col Napoli. Deve invece saltare la sfida da ex Daniele Baselli, non convocato all’ultimo per nuovi problemi fisici. Torino-Cagliari avrà come arbitro Manuel Volpi, diretta TV Sky Sport Calcio e Sky Sport 251, streaming DAZN.

PROBABILI FORMAZIONI TORINO-CAGLIARI

Torino (3-4-2-1): V. Milinković-Savić; Zima, Bremer, Rodríguez; Singo, Lukić, Ricci, Vojvoda; Brekalo, Pobega; Belotti. Allenatore: Jurić
Cagliari (3-5-2): Cragno; Goldaniga, Lovato, Carboni; Bellanova, Marin, Grassi, Deiola, Dalbert; Pereiro, João Pedro. Allenatore: Mazzarri

PRONOSTICO TORINO-CAGLIARI

Il Torino si è risollevato nel derby e affronta un Cagliari che nel 2022 è tutt’altra squadra rispetto al girone d’andata. La quota del GOAL è 1.90 e, considerato che i sardi hanno subito gol in ventisei giornate su ventisette, si può prendere eccome.