Pronostico Serbia-Norvegia, UEFA Nations League: probabili formazioni

0

Serbia-Norvegia è la partita più interessante per quanto riguarda la Lega B di UEFA Nations League quest’oggi. Per il Gruppo 4 calcio d’inizio al Marakana di Belgrado alle 20.45, di seguito le probabili formazioni col nostro pronostico.

Tanto talento per la Serbia, che è riuscita a qualificarsi ai Mondiali togliendo il posto al Portogallo (poi rientrato tramite i play-off). Dragan Stojković guida un gruppo di alto livello, coi vari Filip Kostić, Sergej Milinković-Savić e Dušan Tadić a dare le principali sensazioni come qualità. Senza l’infortunato Dušan Vlahović il centravanti è Aleksandar Mitrović, non certo il giocatore più continuo d’Europa ma che ha fatto ben quarantatré gol in quarantaquattro presenze nel Fulham promosso in Premier League. La Norvegia non è riuscita ad arrivare in Qatar, nonostante il miglior gruppo dai tempi del 1998. Ståle Solbakken in Francia c’era e proverà a trasmettere quella mentalità ai suoi, anche perché il talento ora non manca di certo. Non solo Erling Håland, destinato al Manchester City dal prossimo 1 luglio. Ai suoi lati Joshua King e Mohamed Elyounoussi, mentre a centrocampo agiscono Sander Berge e Martin Ødegaard. La presenza di quest’ultimo può rendere il modulo sia un 4-3-3, facendolo partire da interno destro, sia 4-2-3-1 spostandosi trequartista. Serbia-Norvegia avrà come arbitro il polacco Paweł Raczkowski.

PROBABILI FORMAZIONI SERBIA-NORVEGIA

Serbia (3-4-2-1): Rajković; Milenković, Pavlović, Veljković; Živković, Gudelj, Lukić, Kostić; S. Milinković-Savić, Tadić; A. Mitrović. Commissario tecnico: Stojković
Norvegia (4-3-3): Nyland; Pedersen, Hanche-Olsen, Strandberg, Bjørkan; Ødegaard, Normann, Berge; Elyounoussi, Håland, King. Commissario tecnico: Solbakken

PRONOSTICO SERBIA-NORVEGIA

Poteva essere la sfida fra Vlahović e Håland, ma l’infortunio dello juventino ha tolto il match di Belgrado di uno dei duelli a distanza più interessanti. Di giocatori che possono far male nella Serbia ce ne sono però tanti, quindi il GOAL a 1.90 su William Hill resta comunque una buona opzione.