Pronostico Norvegia-Svezia, UEFA Nations League: probabili formazioni

0

Il derby scandinavo Norvegia-Svezia si rigioca a sette giorni dall’1-2 della Friends Arena di Solna. Per stasera (18) l’appuntamento è invece a Oslo, di seguito le probabili formazioni e il pronostico per la partita del Gruppo 4 della Lega B di UEFA Nations League.

Pur attaccando a lungo e chiudendo in superiorità numerica, la Norvegia non è riuscita ad andare oltre lo 0-0 contro la Slovenia giovedì. Una delusione per Ståle Solbakken, che sperava di poter blindare il primo posto (comunque ancora in solitaria). A centrocampo dovrebbe tornare Morten Thorsby, in attacco oltre a Erling Håland non si tocca Mohamed Elyounoussi e questo lascia il terzo posto a uno fra Joshua King e Alexander Sørloth. Per la Svezia due sconfitte consecutive dopo il vittorioso esordio in Slovenia, ma quella con la Serbia è arrivata complici anche le tante assenze. Torna Dejan Kuluševski scontata la squalifica ed è un grosso boost per Janne Andersson, che può scegliere se schierare l’ex Juventus come esterno (anche nel 4-3-3) o seconda punta (nel 4-4-2). Le sanzioni riguardano invece Mattias Svanberg e Kristoffer Olsson, rientra Emil Krafth per dare una mano a una difesa già priva di tanti titolari. Nell’ultima ha esordito nel pacchetto arretrato Hjalmar Ekdal, fratello minore (’98) del sampdoriano Albin: possibile sia confermato. Norvegia-Svezia avrà come arbitro il tedesco Harm Osmers.

PROBABILI FORMAZIONI NORVEGIA-SVEZIA

Norvegia (4-3-3): Nyland; Pedersen, Hanche-Olsen, Østigård, Meling; Thorsby, Berge, Ødegaard; Sørloth, Håland, Elyounoussi. Commissario tecnico: Solbakken
Svezia (4-4-2): Olsen; Krafth, H. Ekdal, Papagiannopoulos, Augustinsson; Kuluševski, Claesson, Cajuste, Forsberg; Elanga, Isak. Commissario tecnico: Andersson

PRONOSTICO NORVEGIA-SVEZIA

Le tante assenze della Svezia dovrebbero essere troppo pesanti per riuscire a reggere l’urto di Håland, desideroso di tornare al gol. L’1 su William Hill è quotato a 2 e si può provare a giocarlo anche perché la differenza si è già vista a Solna.