Pronostico Milan-Porto, Champions League: probabili formazioni

0

Milan-Porto apre alle ore 18.45 il mercoledì di Champions League ed è un dentro o fuori fondamentale per i rossoneri. Ecco quali saranno le probabili formazioni, assieme al nostro pronostico.

Ultima chiamata europea per il Milan. Tre sconfitte nelle prime tre sono troppe per i rossoneri e un altro passo falso significherebbe essere di fatto già fuori da tutto. Stefano Pioli alterna di nuovo Zlatan Ibrahimović e Olivier Giroud, facendo iniziare dal 1′ il francese, la novità principale rispetto a Roma è il ritorno di Brahim Díaz superato il COVID-19. Nessun dubbio su Theo Hernández a sinistra, sia perché domenica nel derby sarà squalificato sia perché Fodé Ballo-Touré si è fermato ieri. A centrocampo c’è Franck Kessié, assente all’andata dopo l’espulsione con l’Atlético Madrid. Il Porto di Sérgio Conceição vuole regalarsi le chances qualificazione, considerato che in serata ci sarà Liverpool-Atlético Madrid. L’ex esterno dell’Inter schiera un 4-4-2 molto compatto, con il colombiano Luis Díaz e l’iraniano Mehdi Taremi di punta. A centrocampo c’è Sérgio Oliveira, che l’ultima volta che giocò in Italia fece una doppietta che buttò fuori la Juventus dalla scorsa Champions League. Il João Mário terzino sinistro è solo un omonimo dell’ex nerazzurro, ora al Benfica. Milan-Porto avrà come arbitro il francese Clément Turpin, diretta streaming su Amazon Prime Video.

PROBABILI FORMAZIONI MILAN-PORTO

Milan (4-2-3-1): Tătărușanu; Calabria, Tomori, Kjær, Theo Hernández; Kessié, Tonali; Saelemaekers, Brahim Díaz, Rafael Leão; Giroud. Allenatore: Pioli
Porto (4-4-2): Diogo Costa; Zaidu, Mbemba, Pepe, João Mário; Grujić, Sérgio Oliveira, Vitinha, Otávio; L. Díaz, Taremi. Allenatore: Sérgio Conceição

PRONOSTICO MILAN-PORTO

Il Milan non può più sbagliare: anche solo un pareggio sarebbe di fatto un addio alle speranze di rimonta per il secondo posto. William Hill dà l’1 alla pari, ossia a 2, e la quota è da prendere in grande considerazione perché non è affatto male.