Pronostico Lazio-Milan, 33ª giornata Serie A: probabili formazioni

0

Lazio-Milan è il posticipo che chiude la sestultima giornata di Serie A, match fondamentale per la zona Europa. Calcio d’inizio alle ore 20.45, di seguito le probabili formazioni e il pronostico.

La Lazio ritrova Simone Inzaghi in panchina, dopo la positività al Coronavirus superata negli scorsi giorni. I dubbi, grossi, sono legati a Luis Alberto (sempre non al meglio) e Lucas Leiva (apparso peraltro in difficoltà a Napoli), la rifinitura di oggi li proverà a sciogliere: per l’importanza della gara presumibile stringano i denti. Adam Marušić può fare ancora il terzo centrale, poi nel ballottaggio a tre in attacco dovrebbe avere la meglio Joaquín Correa. Nel Milan è ancora assente Zlatan Ibrahimović, dopo l’infortunio della scorsa settimana, ma Stefano Pioli ha quantomeno recuperato Theo Hernández. Il francese, autore del 3-2 all’andata in pieno recupero, dovrebbe avere la meglio su Diogo Dalot, poi occhio al possibile rientro da titolare di capitan Alessio Romagnoli per Fikayo Tomori che non è in perfette condizioni. L’altra sorpresa riguarda Mario Mandžukić, che dopo un lungo periodo ai box è pronto a partire titolare e a farlo al posto di Rafael Leão, che continua a essere molto discontinuo. Torna Ismaël Bennacer al fianco di Franck Kessié in mezzo al campo. Lazio-Milan avrà come arbitro Daniele Orsato, diretta TV su Sky Sport Serie A e Sky Sport 251.

PROBABILI FORMAZIONI LAZIO-MILAN

Lazio (3-5-2): Reina; Marušić, Acerbi, S. Radu; Lazzari, S. Milinković-Savić, Lucas Leiva, Luis Alberto, Fares; Correa, Immobile. Allenatore: S. Inzaghi
Milan (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kjær, Romagnoli, Theo Hernández; Kessié, Bennacer; Saelemaekers, Çalhanoğlu, Rebić; Mandžukić. Allenatore: Pioli

PRONOSTICO LAZIO-MILAN

La Lazio è in cerca di riscatto dopo la pesante sconfitta di Napoli, che ha interrotto la serie positiva, il Milan va molto meglio in trasferta che in casa. Per chi non vuole azzardare l’1X2 c’è la Combo GOAL e Over 2.5 a 1.80 su Snai.