Pronostico Atalanta-Lazio, Coppa Italia: probabili formazioni

0

Atalanta-Lazio è l’unica partita pomeridiana dei quarti di finale di Coppa Italia: si gioca alle ore 17.45. Chi vince sfida Napoli o Spezia, queste le probabili formazioni e il pronostico.

L’Atalanta proverà a rendere agli avversari odierni la finale dell’edizione 2018-2019, finita 2-0. Gian Piero Gasperini farà però qualche cambio rispetto al trionfo di sabato contro il Milan: quasi scontato l’impiego di Robin Gosens, che nel weekend in campionato (stessa sfida, sempre a Bergamo) sarà squalificato, dalla parte opposta invece Joakim Mæhle. Ruslan Malinovskyi, Aleksej Miranchuk e Luis Fernando Muriel dovrebbero comporre il terzetto offensivo, in porta Marco Sportiello. Sarà la prima “ufficiale” senza Alejandro Gómez, col Papu andato a Siviglia nella giornata di ieri dopo un mese e mezzo da fuori rosa. La Lazio è sempre senza Luis Alberto, dal Milan sta arrivando Mateo Musacchio ma ovviamente non potrà esserci stasera a Bergamo. Simone Inzaghi stavolta non dovrebbe rinunciare a Ciro Immobile, con Felipe Caicedo favorito su Vedat Muriqi e Joaquín Correa (l’argentino, nel caso, sarebbe il prescelto per sostituire il titolarissimo centravanti). Fasce obbligate con Manuel Lazzari e Adam Marušić, in mezzo al campo tocca a Gonzalo Escalante e Jean-Daniel Akpa Akpro con Sergej Milinković-Savić unico titolare. Dietro invece è Wesley Hoedt la novità nei tre di difesa. Atalanta-Lazio avrà come arbitro Luca Pairetto, diretta TV su Rai 2.

PROBABILI FORMAZIONI ATALANTA-LAZIO

Atalanta (3-4-2-1): Sportiello; Tolói, Romero, Palomino; Mæhle, Pessina, Freuler, Gosens; Malinovskyi, Miranchuk; Muriel. Allenatore: Gasperini
Lazio (3-5-2): Reina; Patric, Hoedt, Acerbi; Lazzari, S. Milinković-Savić, Escalante, Akpa Akpro, Marušić; Caicedo, Immobile. Allenatore: S. Inzaghi

PRONOSTICO ATALANTA-LAZIO

Di gol dovrebbero essercene, sia oggi sia nel weekend in campionato. C’è l’opportunità per puntare sulla Combo GOAL e Over 2.5, che da Betnero si può trovare a 1.75. Da ricordare che, ovviamente, vale soltanto per quanto riguarda i tempi regolamentari e non eventuali supplementari.