Pinamonti zittisce la Polonia col cucchiaio, Italia ai quarti dei Mondiali U20!

0

L’Italia supera anche l’ostacolo Polonia padrona di casa, è ai quarti dei Mondiali Under-20! A Gdynia decide un calcio di rigore trasformato da Andrea Pinamonti al 38′ col cucchiaio.

Per la terza volta consecutiva un rigore sorride agli Azzurrini. Dopo i due parati agli avversari nella fase a gironi il cucchiaio di Andrea Pinamonti spedisce l’Italia ai quarti di finale dei Mondiali Under-20, un risultato già di suo ottimo per una nazionale costruita con molti dei migliori lasciati a casa, complici gli Europei Under-21. Ancora una volta è bastato poco per vincere, una punizione respinta col braccio da Dominik Steczyk, e l’attaccante classe ’99 di proprietà dell’Inter ha scelto lo scavetto per mettere a tacere i tifosi di casa, che hanno provato a destabilizzarlo. Nella ripresa invece sono state le parate di Alessandro Plizzari, decisivo come contro l’Ecuador, a tenere la porta inviolata per la terza partita consecutiva, portando sino al fischio finale un risultato importantissimo. Pur essendo arrivata prima nel girone l’Italia si era trovata davanti uno degli avversari più ostici possibili, la Polonia padrona di casa, ma nonostante il supporto amico la nazionale ospitante è stata disinnescata senza grossi problemi, con un po’ di sofferenza sì nell’ultimo quarto di gara ma mantenendo sempre la lucidità necessaria per resistere.

PRIMO TEMPO

Nove minuti di studio e poi ci prova la Polonia, con un diagonale di Slisz a lato. È però l’unica vera occasione per i padroni di casa, che al quarto d’ora hanno un pallone favorevole in area ma non riescono a sfruttarlo. L’Italia così, dopo aver cominciato con un atteggiamento guardingo, comincia a farsi notare dalle parti di Majecki, inizialmente alla mezz’ora con una conclusione fuori di poco di Pinamonti. Al 37’ punizione da sinistra, la palla passa e il centravanti Steczyk si oppone col braccio, Gil Manzano lascia continuare un paio di secondi ma poi indica il dischetto: è calcio di rigore per l’Italia, che Andrea Pinamonti trasforma col cucchiaio e con tanto di esultanza provocatoria verso il pubblico di casa. Potrebbero andare al riposo su un comodo doppio vantaggio gli Azzurrini, ma a un minuto dal riposo Scamacca raccoglie in area, mette a sedere Walukiewicz e carica troppo il sinistro, che termina alto.

SECONDO TEMPO

Un rimpallo manda Zylla in porta ma Plizzari salva sul suo destro. È il primo intervento degno di nota del portiere di proprietà del Milan, impegnato poi con molta più insistenza da Skórás fra il 73’ e il 75’, prima con un destro da fuori e poi con un tocco ravvicinato. Al 78’ invece Pinamonti avrebbe la palla per raddoppiare e chiudere i giochi, invece lanciato in profondità da solo e in posizione centrale tenta ancora il cucchiaio e stavolta Majecki non si fa sorprendere. Magiera mette dentro il gigante Benedyczak e ovviamente si affida ai palloni alti, con colpo di testa a lato all’88’. Brivido all’ultimo, con pallone buono per Steczyk ma Plizzari si oppone ancora e la festa può iniziare.

Venerdì 7 giugno alle ore 18.30 il quarto di finale, contro la vincente di Argentina-Mali che si giocherà addirittura dopodomani alle 20.30: gli Azzurrini avranno due giorni in più di vantaggio, e andranno sfruttati.

ITALIA-POLONIA UNDER-20 1-0 – IL TABELLINO

Polonia (4-2-3-1): Majecki; Szota (83’ Benedyczak), Walukiewicz, Sobociński, Stanilewicz (76’ Puchacz); Makowski (59’ Kopacz), Zylla; Bednarczyk, Slisz, Skóraś; Steczyk. Commissario tecnico: Magiera
Italia (3-5-2): Plizzari; Gabbia, Delprato, Ranieri; Bellanova, Frattesi, Esposito (89’ Alberico), Pellegrini, Tripaldelli; Scamacca (69’ Capone), Pinamonti. Commissario tecnico: Nicolato
Arbitro: Jesús Gil Manzano della federazione spagnola (Nevado Rodríguez – Barbero Sevilla; Bastien; VAR Martínez Munuera; A. VAR Vargas)
Rete: 38’ rig. Pinamonti
Ammoniti: Esposito, Tripaldelli, Alberico (I)

[Immagine presa da fifa.com]