Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus Scommesse del 100% fino a 70€ Info Bonus
Betway Fino a 100€ Bonus Benvenuto Scommesse sul Primo Deposito Info Bonus
Casinomania Bonus Scommesse del 100% fino a 50€ Info Bonus
888sport Bonus Sport del 100% fino a 25€ sulla Prima Ricarica Info Bonus
SNAI Bonus Sport 300€ + Bonus Casino 300€ Info Bonus
William Hill Triplo Bonus Scommesse da 300€ – Codice: ITA300 Info Bonus
L'Italia under-20 si qualifica agli ottavi

L’Italia under-20 non sbaglia nell’ultima partita del girone eliminatorio e, pareggiando per 2-2 con il Giappone, si qualifica agli ottavi di finale grazie alle reti siglate ad inizio match da Orsolini e Panico. Per i giapponesi doppietta di Doan.

Uchiyama sceglie il 4-4-2 con coppia d’attacco composta da Iwasaki e Tagawa, in mediana spazio per Ichimaru e Hara con Doan ed Endo esterni, in difesa Tomiyasu è al fianco di Nakayama. Evani punta sul 4-3-3 con Panico ed Orsolini ai lati di Favilli in avanti, a centrocampo spazio per Cassata con Mandragora e Pessina, dietro Sernicola e Pezzella sono i due terzini.

PRIMO TEMPO

L’Italia inizia benissimo e si porta in vantaggio già al 3′, quando Favilli viene pescato in profondità, cross teso in mezzo per l’inserimento di Riccardo Orsolini che, in spaccata, non lascia scampo a Kojima. L’inizio degli uomini di Evani è semplicemente perfetto ed il raddoppio arriva al 7′: schema su calcio di punizione che libera Giuseppe Panico che gira al volo di destro alle spalle di Kojima. L’Italia riesce a controllare abbastanza agevolmente il match, ma al 22′ gli azzurri si fanno sorprendere: cross di Endo da sinistra, Ritsu Doan sorprende tutta la difesa alle spalle ed in spaccata infila sotto le gambe di Zaccagno. Il Giappone controlla il gioco, facendo molto possesso palla, ma fatica a penetrare nella difesa italiana. Restano allora le conclusioni da lontanto, come al 41′, quando Ichimaru spara dai venti metri, cercando l’angolino alla sinistra di Zaccagno, ma l’estremo difensore italiano è bravo a deviare in corner.

SECONDO TEMPO

L’Italia viene beffata ad inizio ripresa, al 50′ arriva il pareggio giapponese: azione strepitosa di Ritsu Doan che si incunea palla al piede nella difesa avversaria e poi supera Zaccagno in uscita per la doppietta personale. Gli azzurri provano a ritornare ad avanzare il baricentro, ma la partita rimane molto equilibrata, con entrambe le formazioni che faticano a creare occasioni. Gli uomini di Evani si accontentano poi nel finale di gestire il pallone per non rischiare più nulla, qualificandosi così agli ottavi di finale in seconda posizione, mentre il Giappone passa il turno come terza classificata.

IL TABELLINO

Giappone (4-4-2): Kojima; Hatsuse, Tomiyasu, Nakayama, Sugioka; Doan, Ichimaru, Hara, Endo; Tagawa, Iwasaki.
Italia (4-3-3): Zaccagno; Sernicola, Romagna, Coppolaro, Pezzella; Pessina, Mandragora, Cassata; Orsolini (81′ Bifulco), Favilli, Panico (66′ Ghiglione).
Arbitro: Ghead Grisha
Ammoniti: Tomiyasu, Sugioka (G); Panico (I)
Reti: 22′, 50′ Doan (G); 3′ Orsolini, 7′ Panico (I)

[Immagine presa da fifa.com]