Italia, che fatica! Politano stende 1-0 gli Stati Uniti al 94′

0
Matteo Politano Moise Kean Italia

Vittoria nell’ultimo minuto di recupero disponibile per una discreta Italia che anche stasera ha dimostrato buone trame di gioco. Gli Azzurri hanno preso fin dall’inizio in mano la partita, ma anche stavolta hanno fallito molte occasioni ghiotte (soprattutto Lasagna) e hanno trovato il gol-vittoria sugli Stati Uniti al 94′ con il neo entrato Politano.

Mancini sceglie Lasagna e Berardi insieme a Chiesa nel reparto avanzato, in difesa tocca ad Acerbi giocare al fianco di Bonucci, mentre in mediana occasione per Sensi con Barella e Verratti mezzali. Sarachan punta su Pulišić al fianco di Sargent in attacco, a centrocampo Cannon e Moore sono i due esterni, invece dietro Long e Carter-Vickers giocano ai lati di Zimmerman.

PRIMO TEMPO

L’Italia inizia bene la partita, mostrando una discreta circolazione di palla ed anche una buona facilità nell’arrivare nell’area avversaria. Tanto che la prima occasione arriva già al 3′, quando De Sciglio lancia lungo per lo scatto di Chiesa che si trova di fronte a Horváth, ma il portiere si oppone alla deviazione dell’attaccante della Fiorentina. Chiesa è sicuramente tra i più attivi e ci riprova anche sei minuti più tardi dopo una sponda di Berardi, ma il suo destro da fuori area termina a lato del palo. Le due ali si invertono i ruoli prima del quarto d’ora: stavolta è Chiesa a suggerire per Berardi con un bel cross, ma l’incornata del giocatore del Sassuolo esce di poco. È buono anche il debutto di Sensi che al 18′ disegna una bella traiettoria su punizione, Bonucci arriva alla deviazione sotto misura, ma Horváth è di nuovo bravo ad opporsi con il corpo. Dopo questi primi venti minuti di buon livello gli Azzurri abbassano il ritmo, continuando a controllare il match, ma non riuscendo più a sfondare con continuità nelle linee degli Stati Uniti. Nel finale gli uomini di Mancini ci provano con due iniziative personali: prima Berardi rientra sul mancino e calcia con Horváth che alza in corner; poi Verratti calcia una punizione laterale, nessuno la tocca e Horváth è di nuovo bravo a deviare.

SECONDO TEMPO

Il primo inserimento di Mancini è il debuttante Grifo che si dimostra immediatamente in partita al 52′, quando controlla un pallone sul fondo e crossa bene per l’inserimento di Verratti, ma il suo colpo di testa termina sopra la traversa. Sette minuti più tardi è Bonucci ad avere un’intuizione splendida con un lancio di esterno destro che manda Lasagna di fronte a Horváth, ma il centravanti dell’Udinese colpisce non bene e l’estremo difensore riesce a respingere con il piede. L’Italia inizia però a pagare anche un po’ di fatica, allungandosi maggiormente e lasciando più contropiedi agli Stati Uniti. Proprio da uno di questi contropiedi nasce una punizione laterale che pesca Zimmerman sul secondo palo e sul suo colpo di testa serve un grande intervento di Sirigu per evitare la beffa. Gli Azzurri hanno qualche minuto di assestamento dopo l’occasione statunitense, con l’inserimento e l’esordio anche del 2000 Kean al posto di Berardi. A tornare a suonare la carica è Grifo che si smarca benissimo al limite dell’area e lascia partire un gran tiro, ma Horváth sfodera un’altra bella parata e devia in corner. All’85’ Kean combatte su un pallone in area di rigore, il rimpallo premia Lasagna, ma il numero 9 azzurro spara alto da ottima posizione. Quando ormai la partita sembra stregata arriva il gol-partita: è il 94′ quando Politano avvia l’azione al limite dell’area, Verratti imbuca, Gagliardini fa la sponda ed è proprio Matteo Politano a concludere in rete da ottima posizione. L’Italia coglie così una vittoria importante per il ranking e per il morale, anche se le difficoltà sotto porta sono continuate anche stasera e sarà assolutamente necessario migliorare nel 2019 sotto questo punto di vista.

IL TABELLINO

Italia (4-3-3): Sirigu; De Sciglio, Bonucci, Acerbi, Emerson; Barella (76′ Gagliardini), Sensi, Verratti; Berardi (62′ Kean), Lasagna (87′ Politano), Chiesa (46′ Grifo).
Stati Uniti (3-5-2): Horváth; Carter-Vickers, Zimmerman, Long; Cannon (75′ Villafana), Adams, Acosta (83′ Lletget), Delgado (62′ Trapp),Moore; Pulišić (83′ Gall), Sargent (62′ Wood).
Arbitro: Cüneyt Çakır (TUR)
Ammoniti: De Sciglio, Sensi (I); Acosta, Moore, Cannon (S)
Reti: 94′ Politano (I)

[Immagine presa da twitter.com]