Italia-Argentina, “finalissima” ufficiale fra vincitrici Europei e Copa América

0

Italia-Argentina sarà realtà nel 2022, e come partita ufficiale. Si tratta della finalissima tra le vincitrici di Europei e Copa América.

“Sarà Londra (stadio da definire), la città che lo scorso 11 luglio ha visto la Nazionale di Roberto Mancini festeggiare il suo secondo titolo continentale, ad ospitare mercoledì 1 giugno la ‘Finalissima’ Italia-Argentina. Ad annunciare sede e data dell’inedita sfida tra i Campioni d’Europa in carica e i vincitori dell’ultima Copa América sono state oggi UEFA e CONMEBOL, che contestualmente hanno confermato l’inaugurazione per l’inizio del nuovo anno di un ufficio congiunto a Londra per coordinare progetti di comune interesse nonché l’organizzazione di una serie di eventi calcistici nella capitale inglese.

«Siamo lieti di sviluppare il nostro eccellente rapporto con CONMEBOL – ha dichiarato il presidente UEFA Aleksander Čeferin e il nostro forte desiderio di agire insieme per lo sviluppo del calcio e i suoi benefici per la società è ulteriormente riflesso da questo nuovo memorandum d’intesa. C’è una lunga tradizione di collaborazione tra UEFA e CONMEBOL, come testimoniato negli anni con competizioni come il Trofeo ‘Artemio Franchi’ e la Coppa Intercontinentale, ed è con grande orgoglio che rilanciamo un trofeo così prestigioso per la gioia degli amanti del calcio in tutto il mondo. Non vediamo l’ora di esplorare insieme nuove opportunità e attendiamo con impazienza la Finalissima a Londra nel giugno 2022».

«Siamo immensamente soddisfatti dei frutti che stiamo raccogliendo insieme alla UEFA, grazie a un ottimo rapporto tra le nostre istituzioni. Firmando questo rinnovo e l’ampliamento del nostro memorandum d’intesa – ha sottolineato il presidente della CONMEBOL Alejandro Domínguez stiamo gettando le basi affinché questa collaborazione fluente cresca e si sviluppi ulteriormente. Alla finale tra Argentina e Italia dell’1 giugno 2022 a Londra, si aggiungeranno altri eventi sportivi di altissimo livello, come si addice alla tradizione del calcio sudamericano ed europeo. L’apertura del nostro ufficio congiunto ci consentirà di affrontare nuovi progetti con agilità e vigore a beneficio di milioni di fan nei nostri continenti e nel resto del mondo»”.

[Fonte: FIGC]