Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus sulle Multiple del 300% Info Bonus
Betway 20€ Bonus Benvenuto Scommesse su 2 depositi + 5€ Ogni Settimana Info Bonus
Casinomania Fino a 75€ Bonus Scommesse Rilasciati a Scaglioni di 5€ Info Bonus
888sport Bonus Benvenuto Scommesse fino a 100€ – Codice: ITALIA Info Bonus
SNAI 5 euro gratis + fino a 300€ sul primo deposito Info Bonus
William Hill 35€ Subito + 200€ Sul Primo Deposito – Codice: ITA235 Info Bonus

L’Italia vince la sua prima partita in questa Confederations Cup grazie ai gol di Pirlo su punzione al 27′ e alla rete di Balotelli al 78′. Nel mezzo il rigore di Hernandez. La squadra di Prandelli, apparsa in crescita dal punto di vista fisico e tecnico rispetto alle ultime uscite, trova i primi tre punti raggiungendo il Brasile in vetta al girone.

 

Prandelli conferma gli undici previsti con Balotelli unica punta e con Marchisio e Giaccherini alle sue spalle. Anche il Messico schiera la formazione prevista con un 4-2-3-1 con Hernandez unica punta e Giovani dos Santos a supporto.

PRIMO TEMPO

L’inizio del match è equilibrato ma la prima occasione è degli azzurri: Rodriguez sbaglia un disimpegno, la palla viene intercettata da Balotelli che prova a sorprendere Corona dalla distanza ma la sua conclusione è imprecisa. Passano solo due minuti ed è ancora l’Italia a cercare il gol: inserimento dalla sinistra di Montolivo che appoggia centralmente per Balotelli che anticipa tutti e colpisce a colpo sicuro ma Corona respinge in qualche modo. La partenza degli uomini di Prandelli è ottima e continuano a spingere in attacco: prima Giaccherini conclude a lato da buona posizione poi è ancora Balotelli a impegnare dalla distanza Corona (poco preciso nelle respinte), che poi è bravo ad anticipare Marchisio e Giaccherini pronti per il tap-in vincente. Il Messico a sua volta non sta a guardare e risponde al minuto 11: discesa sulla sinistra di dos Santos che si libera in qualche modo di Abate e appoggia centralmente per Guadrado che calcia di prima intenzione con il sinistro, la sua conclusione sbatte sulla traversa per poi spegnersi sul fondo. I ritmi del match sono alti con manovre rapidi e veloci. Su una ripartenza degli azzurri Pirlo viene atterrato in area, per l’arbitro non è rigore ma i replay non chiariscono tutti i dubbi. Il risultato si sblocca a favore degli azzurri al minuto 27: punizione perfetta di Pirlo che mette la sotto l’incrocio dove Corona non arriva (forse non è del tutto esente da colpe l’estremo difensore messicano). Il centrocampista juventino trova il gol nella sua centesima partita in azzurro. Il vantaggio italiano dura però solo pochi minuti: al 34′ Barzagli atterra in area Giovani dos Santos, per l’arbitro è rigore; dal dischetto si presenta Hernandez che spiazza Buffon trovando la rete del pari. Nel finale di tempo è ancora l’Italia a rendersi pericolosa: discesa dalla destra di Abate che crossa basso sul primo palo per Balotelli che viene però anticipato in uscita da Corona. Il primo tempo termina 1-1 con una buona Italia, soprattutto nella prima parte del tempo, mentre i ritmi sono calati nella seconda parte del tempo.

SECONDO TEMPO

Nessun cambio nelle formazioni ad inizio ripresa che riparte quindi con gli stessi ventidue uomini del primo tempo. Come nella prima frazione è l’Italia ha partire meglio con il Messico che invece prova a sfruttare le ripartenze. Gli azzurri si rendono pericolosi al 54′: punizione di Pirlo calciata questa volta rasoterra, la palla carambola addosso a Chiellini per poi terminare sui piedi di Montolivo che di punta calcia tra le braccia di Corona. A mezz’ora dal termine del match la partita, nonostante i ritmi tutto sommato elevati, sembra bloccata sul pareggio con l’Italia che ci prova soprattutto con tiri dalla distanza e calci piazzati mentre il Messico aspetta gli azzurri nella propria metà campo. Vedendo che non solo il risultato, ma lo stesso andamento del match non si sblocca, Prandelli decide di aumentare la presenza offensiva inserendo Cerci al posto di Marchisio. Al 70′ è il Messico a rendersi pericolo da un calcio di punizione dalla sinistra dove Flores stacca tutto solo di testa mandando a lato. Al minuto 78 l’Italia trova il nuovo vantaggio: palla in profondità di De Rossi per Giaccherini che la prolunga per Balotelli che si libera di Rodriguez e batte Corona in uscita per il 2-1 italiano. Nel finale gli azzurri controllano il vantaggio senza troppi rischi con una ola conclusione di Rodriguez bloccata a terra da Buffon senza problemi. Nel recupero il risultato non cambia: l’Italia grazie ai gol di Pirlo e Balotelli supera il Messico portandosi a tre punti insieme al Brasile.

TABELLINO

Italia (4-3-2-1): Buffon; Abate, Barzagli, Chiellini, De Sciglio; De Rossi, Pirlo, Montolivo; Giaccherini (88′ Aquilani), Marchisio (68′ Cerci); Balotelli (85′ Gilardino).

Messico (4-2-3-1): Corona; Flores, Maza Rodriguez, Moreno, Salcido; Zavala (85′ Rodriguez), Torrado; Aquino (53′ Mier), dos Santos, Guadrado; Hernandez.

ARBITRO: Osses (Cile)

MARCATORI: 27′ Pirlo (I), 34′ rig. Hernandez (M), 78′ Balotelli (I).

AMMONITI: 33′ Barzagli (I), 57′ dos Santos (M), 79′ Balotelli (I).

Samuele Zaboi

Immagine da: www.fifa.com