All’Italia basta lo 0-0 per vincere il Gruppo B: col Giappone rigore parato

0

Per la seconda volta in tre giorni l’Italia concede un rigore e lo para: Carnesecchi fa come Plizzari e si oppone alla battuta dal dischetto, con tanto turnover gli Azzurrini pareggiano 0-0 col Giappone e chiudono al primo posto nel Gruppo B dei Mondiali Under-20.

L’Italia Under-20 chiude la prima fase imbattuta. Anche facendo diverso turnover, complice la qualificazione agli ottavi dei Mondiali Under-20 già ottenuta domenica, gli Azzurrini non hanno mollato e hanno retto quanto serviva per finire in testa, pur soffrendo nel primo tempo. Alessandro Plizzari contro l’Ecuador aveva fermato Leonardo CampanaMarco Carnesecchi l’ha sostituito fra i pali e ha stoppato Hiroki Ito, evitando che il Giappone passasse dopo un avvio sprint. Non una partita entusiasmante, ma c’erano due risultati su tre e questa, di tutte, era la gara che poteva essere gestita meno bene, evitando di perdere: risultato ottenuto, e ora ci sarà la sfida con la terza del Gruppo A, C o D (dipende dagli incastri delle migliori terze). I nipponici festeggiano altrettanto: chiudono secondi e vanno agli ottavi lo stesso.

PRIMO TEMPO

Subito Giappone con un tiro di Mitsuki Saito respinto da Carnesecchi, dall’angolo gira Koki Saito col destro e manda a lato. Il più pericoloso dell’Italia è… Kobayashi, che al 9’ sbaglia totalmente un retropassaggio e mette in difficoltà il proprio portiere Wakahara, bravo a salvarsi di piede. Sul capovolgimento di fronte però Buongiorno entra male su Tagawa, professa la sua innocenza ma il rigore è evidente: per sua fortuna Carnesecchi emula quanto fatto da Plizzari contro l’Ecuador, buttandosi alla sua sinistra e respingendo il rigore di Ito. Ancora Giappone al 19’, con Tagawa che si invola su buco di Buongiorno lasciando sul posto Tripaldelli, ma al momento del tiro si stira (esce in barella, dentro Nakamura) e Carnesecchi blocca. Il portiere è protagonista in un altro paio di circostanze, soprattutto al 32’ su dormita della difesa sfruttatta da Koki Saito, mentre gli Azzurrini si fanno vedere davanti solo con un tentativo senza fortuna di Colpani e un colpo di testa di Gori a lato.

SECONDO TEMPO

Ripresa molto meno interessante, col Giappone che si “accontenta” del pareggio e non si fa quasi più vedere dalle parti di Carnesecchi. Così l’Italia prova il colpaccio, al 55’ su punizione Colpani impegna (di fatto per la prima volta) Wakahara bravo a respingere in angolo, al 71’ invece Gori si gira dal limite e di sinistro manda alto.

Italia e Giappone avanti quindi assieme: Azzurrini da primi, asiatici da secondi. L’Ecuador invece (in contemporanea ha vinto 1-0 col Messico, maggiore delusione di questi Mondiali Under-20) deve aspettare i risultati degli altri gironi per capire se sarà ripescato come migliore terza.

ITALIA-GIAPPONE UNDER-20 0-0 – IL TABELLINO

Italia (4-3-3): Carnesecchi; Candela, Buongiorno, Bettella (46’ Gabbia), Tripaldelli; Alberico, Colpani (71’ Esposito), Frattesi; Olivieri, Gori (89’ Pinamonti), Capone. Commissario tecnico: Nicolato
Giappone (4-4-2): Wakahara; Sugawara, Kobayashi, Mikuni, Higashi; K. Saito (78’ T. Suzuki), Ito, M. Saito, K. Yamada; Tagawa (22’ Nakamura), Nishikawa (86’ Hara). Commissario tecnico: Kageyama
Arbitro: Mustapha Ghorbal della federazione algerina (Mahmoud – Gourari; Schärer; VAR van Boekel; A. VAR Al Marri)
Ammoniti: Mikuni (G), Frattesi (I)
Note: all’11’ Carnesecchi (I) ha parato un rigore a Ito (G)

[Immagine presa da fifa.com]