Il derby per Kondogbia va all’Inter: Milan beffato quando sembrava cosa fatta

0

Al termine di un weekend ricco di ribaltamenti di fronte Geoffrey Kondogbia è un nuovo giocatore dell’Inter: superato sul filo di lana il Milan, che fino al primo pomeriggio di sabato era convinto di aver messo le mani sul giocatore in uscita dal Monaco e che ora rischia di veder sfumare anche Jackson Martínez, vicino all’Atlético Madrid.

 

È stato il primo, entusiasmante, derby di stagione quello che ha ha avuto ad oggetto Geoffrey Kondogbia, centrocampista francese classe 1993 (qui era già stato presentato addirittura nel 2013, con la scheda nella rubrica giovani talenti: vedi articolo). Come nella più avvincente sfida ci sono stati continui ribaltamenti di fronte, colpi di scena e giocate da campione.

Tutto parte circa un mese fa con l’Inter che vede lentamente sfumare l’obiettivo numero uno per il centrocampo: Yaya Touré: è a quel punto che i nerazzurri iniziano a fare i primi sondaggi col Monaco che spara alto: 35 milioni (cifra che poi forse è stata addirittura superata coi bonus). Le parti, inizialmente distanti, continuano a lavorare finché non si inserisce il Milan.

Dopo qualche settimana di contatti sui due fronti, ieri è arrivato il giorno decisivo: entrambe le dirigenze a Monte Carlo per chiudere. Inizialmente avanti i rossoneri, rappresentati da Adriano Galliani e Nélio Lucas, amministratore del fondo Doyen Sports; addirittura qualche testata dava l’affare come già fatto. Poi un nuovo affondo di Piero Ausilio e Marco Fassone nella notte, e oggi la chiusura dell’affare: 35 milioni più bonus al Monaco, 4.5 al ragazzo per cinque anni.

Kondogbia è senz’altro l’uomo che serve all’Inter a centrocampo: forte fisicamente, buone doti tecniche e un discreto tiro da fuori; è un diamante grezzo sul quale Roberto Mancini dovrà lavorare, ma le potenzialità non si discutono. Importante, inoltre, come il francese si possa schierare sia come mezzala che come centrocampista centrale nel 4-2-3-1 che ha in mente il tecnico di Jesi.

L’Inter ha iniziato brillantemente questa finestra di mercato mettendo a segno due colpi mirati (più Jeison Murillo chiuso con largo anticipo): Kondogbia, come detto, il nuovo perno del centrocampo e Miranda, esperto leader difensivo al quale verranno consegnate le chiavi della retroguardia. Gli innesti sono arrivati, e di qualità (forse potrebbe arrivare lo stesso anche Imbula dal Marsiglia); è importante però che sia il gruppo a consolidarsi di modo da favorire l’integrazione dei nuovi e, perché no, aiutare a far salire di rendimento chi già c’è ed ha dimostrato, a tratti, di poter dare tanto alla causa nerazzurra. I primi segnali della nuova stagione sono positivi, gli anni bui stanno finendo?

Articolo scritto da LAPILD

[Immagine presa da gazzetta.it]