Stadi, si riprende con l’obbligo di mascherina FFP2. No cambi di capienza

0

Cambiano le misure per gli stadi dalla Serie A in giù con l’inizio del 2022. Il Governo ha definito una stretta che porta all’obbligo di mascherine FFP2 negli impianti.

Il calcio italiano ripartirà nel 2022 (già nel 2021 per le partite dalla Serie D in giù di fine anno) con l’obbligo di mascherina FFP2 per accedere agli stadi. Questa la decisione presa dal Governo quest’oggi, dopo la nuova impennata di contagi da COVID-19. Un aumento che, per esempio, ha portato al rinvio delle prossime due giornate di Serie B per i vari focolai (vedi articolo). Nessuna modifica invece sulla capienza, che resta al 75%. Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ha annunciato: «Si prevede un obbligo di mascherina FFP2, quindi la tipologia più protettiva, per alcuni ambiti. Sono il trasporto a lunga percorrenza, il trasporto pubblico locale, i cinema, i teatri, i musei, gli eventi sportivi al chiuso e anche gli stadi. Questo tipo di mascherina sarà obbligatoria nei luoghi che ho finora indicato».