Palermo, notte drammatica: problema fideiussione, fuori dalla Serie B?

0

Palermo piomba nel dramma sportivo: dopo che i rosanero erano “rientrati” in Serie B a seguito del parziale accoglimento del ricorso, che cambiava la retrocessione all’ultimo posto e la conseguente discesa in Serie C in una forte penalizzazione, ora la nuova proprietà di Sporting Network (che fa capo ad Arkus Network) ha avuto problemi tecnici per completare l’iscrizione entro mezzanotte. Risultano essere stati risolti in tempo, ma si attende una comunicazione ufficiale.

Per la seconda volta in un mese e mezzo il Palermo rischia di essere fuori dalla Serie B. Dopo la sentenza della FIGC, che il 13 maggio aveva retrocesso i rosanero all’ultimo posto del campionato 2018-2019 per irregolarità amministrative della precedente gestione (quella di Maurizio Zamparini), i rosanero si erano salvati a seguito del ricorso parzialmente accolto, che aveva portato a una penalizzazione di venti punti. Entro mezzanotte andavano consegnati tutti i documenti per completare l’iscrizione alla Serie B 2019-2020, ma la notizia che arriva dalla Lega B è che da Palermo non è stato inviato niente, con inevitabile esclusione dal campionato e dal calcio professionistico italiano. Salvatore Tuttolomondo, direttore finanziario della proprietà (Arkus Network), ha fatto sapere che la fideiussione è stata regolarmente inviata nei termini previsti, ma è necesaria una conferma da parte della Lega B. In caso di mancata iscrizione alla Serie B il Palermo sarebbe costretto a ripartire dalla Serie D, come avvenuto per esempio l’anno scorso ad Avellino e Cesena, e verrebbe ripescato il Venezia retrocesso dopo i play-out con la Salernitana.