Chibsah punisce l’errore di Gnahoré, Benevento-Perugia 1-0

0

Benevento batte Perugia 1-0 nella seconda semifinale d’andata dei play-off di Serie B, in gol Yussuf Chibsah su erroraccio di Eddy Gnahoré. Il ritorno martedì sera allo stadio Renato Curi.

La legge del Vigorito dà un minimo vantaggio al Benevento. I giallorossi, come martedì scorso contro lo Spezia, vincono di misura in casa e capovolgono le gerarchie della seconda semifinale dei play-off di Serie B, visto che ora saranno proprio i campani a godere di due risultati su tre per poter accedere alla finale contro una tra Frosinone e Carpi (0-0 ieri nell’andata in Emilia).

Il Perugia assapora il gol dello 0-1 all’11’: conclusione di Mattia Mustacchio, tocco di testa di Jacopo Dezi (in fuorigioco) e deviazione in rete da parte di Samuel Di Carmine. Inizialmente i giocatori umbri festeggiano, poi però l’arbitro La Penna si consulta con il suo assistente e annulla correttamente per la posizione irregolare dell’ex centrocampista del Napoli. Passata la paura il Benevento sfrutta le incertezze avversarie a inizio ripresa: prima Brignoli non trattiene nell’area piccola un cross dalla destra all’apparenza facile da gestire ma Ceravolo manda incredibilmente alto sopra la traversa, poi al 59′ Gnahoré si addormenta sulla propria trequarti e regala palla a Yussuf Chibsah, che a differenza del suo centravanti scarta il regalo e presentatosi davanti al portiere lo spiazza con una sorta di rigore in movimento.

L’1-0 regge sino al triplice fischio. Ritorno martedì sera a Perugia, alla squadra di Cristian Bucchi serve vincere con qualsiasi risultato per pareggiare la serie e la differenza reti, qualificandosi per la miglior posizione di classifica nella stagione regolare.

[Immagine presa da corrieredellosport.it]