Il Carpi fa il miracolo: vince a Frosinone in 9 contro 11, è finale play-off

0

Incredibile epilogo della prima semifinale di ritorno dei play-off di Serie B: al Matusa il Carpi resta in nove contro undici ma riesce lo stesso a trovare il gol vittoria, di Gaetano Letizia, che elimina il Frosinone al quale sarebbe bastato il pareggio.

Un’impresa che può valere la Serie A. Il Carpi ottiene un’altra vittoria in trasferta e si qualifica alla finale dei play-off di Serie B nella maniera più inaspettata, perché il gol è arrivato all’86’ quando gli emiliani erano rimasti in nove contro undici. Aljaž Struna si è fatto espellere al 45′ per doppia ammonizione, molto contestata, ma in dieci il Carpi ha lo stesso sfiorato il vantaggio con un palo colpito da Jerry Mbakogu al 53′. A poco meno di un quarto d’ora dal termine l’arbitro Daniele Ghersini è stato nuovamente criticato, per un presunto calcio di rigore negato ad Antonio Di Gaudio (toccato da Riccardo Fiamozzi), episodio che ha fatto andare su tutte le furie l’allenatore Fabrizio Castori e diversi giocatori (su tutti Mbakogu che è anche uscito dal campo), fino all’espulsione di Riccardo Gagliolo all’81’ anche qui per un secondo giallo. Nonostante ciò, all’86’, su punizione da trenta metri toccata da Francesco Fedato, Gaetano Letizia ha trovato una traiettoria che ha sorpreso Francesco Bardi, regalando la vittoria al Carpi resa ufficiale dopo sei minuti di recupero e con una nuova rissa al fischio finale. Domani, sempre alle ore 20.30, la seconda semifinale Perugia-Benevento, si riparte dall’1-0 in favore dei campani di sabato, Frosinone che esce con tanto rammarico visto che aveva chiuso al terzo posto in classifica. A fine partita il tecnico Pasquale Marino ha annunciato l’addio.

[Immagine presa da corrieredellosport.it]

Articolo correlato: Serie B 2016-2017: date, calendario e regolamento play-off. No play-out