Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus Scommesse del 100% fino a 70€ Info Bonus
Betway Fino a 100€ Bonus Benvenuto Scommesse sul Primo Deposito Info Bonus
Casinomania Bonus Scommesse del 100% fino a 50€ Info Bonus
888sport Bonus Sport del 100% fino a 25€ sulla Prima Ricarica Info Bonus
SNAI Bonus Sport 300€ + Bonus Casino 300€ Info Bonus
William Hill Triplo Bonus Scommesse da 300€ – Codice: ITA300 Info Bonus
Higuaín firma una doppietta in Torino-Juventus 1-3

È Higuaín il protagonista assoluto del derby della Mole tra Torino e Juventus, una sua fantastica doppietta recupera e supera il vantaggio granata firmato da Belotti, prima del sigillo finale del subentrante Pjanić che regala la fuga a +7 ai bianconeri.

Siniša Mihajlović sceglie il 4-3-3 con Belotti terminale offensivo, larghi ci sono Iago Falqué e Ljajić, il centrocampo è tutto italiano con Benassi, Valdifiori e Baselli, invece dietro Zappacosta è il terzino destro titolare con Barreca a sinsitra. Massimiliano Allegri punta sul 4-3-3 con Cuadrado a comporre il trio offensivo insieme alla coppia formata da Mandžukić ed Higuaín, in mediana c’è Marchisio con Khedira e Sturaro, mentre in difesa torna titolare Alex Sandro sull’out mancino.

PRIMO TEMPO

Il derby è divertente ed aperto, con tanta aggressività da entrambe le parti. Chi fatica all’alba dell’incontro è Castán che al 7′ regala un pallone clamoroso a Mandžukić che sul fondo mette un cross rasoterra per l’arrivo sul secondo palo di Sturaro, ma Zappacosta è perfetto nella chiusura. Trascorrono cinque minuti ed il croato stavolta spreca malamente un cross dalla destra di Cuadrado che lo pesca tutto solo, ma manda a lato. La Juventus insiste e due minuti più tardi crea una grande occasione: Sturaro trova spazio a sinistra e mette al centro per l’arrivo di Khedira che non colpisce benissimo, ma il suo tiro diventa un assist per Mandžukić che corregge la conclusione del tedesco dal limite dell’area piccola, ma Hart è strepitoso ad andare a terra e respingere. Al 16′ arriva però il vantaggio del Torino, grande discesa di Zappacosta a destra, filtrante per l’inserimento di Baselli che arriva sul fondo e crossa per Andrea Belotti che vince il duello fisico con Lichtsteiner e gira in rete sul palo lungo dove Buffon non può fare nulla. I bianconeri accusano il colpo e faticano a creare nuove chance, mentre i granata acquistano nuove energie per continuare a pressare qualsiasi zona del campo. Poco prima della mezz’ora però Ljajić perde un contrasto a metà campo con la difesa aperta, Cuadrado verticalizza immediatamente per Mandžukić che abbastanza involontariamente tocca di tacco e manda in porta Gonzalo Higuaín che di fronte ad Hart non sbaglia e firma così l’ottava rete del suo campionato.

SECONDO TEMPO

L’inizio della ripresa è favorevole alla Juventus che chiude nella propria area i granata che faticano terribilmente ad uscire e rischiano di ritrovarsi sotto al 49′ quando Marchisio si inventa un tocco sotto splendido per l’inserimento di Khedira che da due passi colpisce male di testa e manda a lato. Il Torino però riesce a reagire e torna ad alzare il baricentro ed a mettere paura ai bianconeri all’ora di gioco: schema da calcio piazzato che libera Zappacosta sul fondo che tocca all’indietro per Benassi che colpisce a botta sicura, ma Mandžukić si oppone di petto a due passi dalla linea. Al 68′ clamoroso errore in uscita di Chiellini che lancia Baselli in un tre contro due, ma il centrocampista sbaglia l’ultimo passaggio e lo stesso Chiellini recupera. Il Torino continua ad insistere, a poco più di venti minuti dalla fine Ljajić riceve dentro l’area defilato a sinistra, rientra sul destro e lascia partire un tiro a giro splendido che esce per pochi centimetri con Buffon immobile. All’82’ arriva tuttavia la doccia gelata per il popolo granata, lancio lungo dalle retrovie senza troppe pretese, ma Gonzalo Higuaín vince il duello fisico con Barreca e lascia partire un destro potente che non lascia scampo ad Hart. Il Torino non reagisce ed affonda definitivamente nel secondo minuto di recupero quando uno strepitoso Dybala semina il panico sull’out di destra e mette in porta ancora Higuaín, ma Hart salva, sulla ribattuta arriva ancora Dybala che regala un cioccolatino a Miralem Pjanić, ma la conclusione viene di nuovo salvata miracolosamente da Hart, sulla ribattuta arriva lo stesso bosniaco che stavolta non può proprio sbagliare ed appoggia in rete il definitivo 3-1. La Juventus sale così a quota 39 punti in classifica, con un momentaneo vantaggio di sette punti su Milan e Roma che si sfideranno domani sera, mentre il Torino non tiene il passo della Lazio e rimane bloccato a 25 punti.

IL TABELLINO

Torino (4-3-3): Hart; Zappacosta, Rossettini, Castán, Barreca; Benassi (82′ Boyé), Valdifiori, Baselli (81′ Acquah); Iago Falqué (82′ Martínez), Belotti, Ljajić.
Juventus (4-3-3): Buffon; Lichtsteiner, Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Marchisio, Sturaro (67′ Lemina); Cuadrado (81′ Pjanić), Mandžukić (71′ Dybala), Higuaín.
Arbitro: Gianluca Rocchi
Ammoniti: Castan (T); Mandžukić, Rugani (J)
Reti: 16′ Belotti (T); 28′, 82′ Higuaín, 92′ Pjanić (J)

[Immagine presa da sportmediaset.mediaset.it]