Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus Scommesse del 100% fino a 70€ Info Bonus
Betway Fino a 100€ Bonus Benvenuto Scommesse sul Primo Deposito Info Bonus
Casinomania Bonus Scommesse del 100% fino a 50€ Info Bonus
888sport Bonus Sport del 100% fino a 25€ sulla Prima Ricarica Info Bonus
SNAI Bonus Sport 300€ + Bonus Casino 300€ Info Bonus
William Hill Triplo Bonus Scommesse da 300€ – Codice: ITA300 Info Bonus
Suso Udinese-Milan

Non basta il meraviglioso gol di Suso al Milan per uscire dalla Dacia Arena con i tre punti: l’espulsione di Davide Calabria e il successivo autogol di Gianluigi Donnarumma permettono all’Udinese di pareggiare.

Un doppio rimpallo per far sfumare la vittoria. Il Milan si illude per oltre un’ora, ma cade a una quindicina di minuti dal termine a causa del fuoco amico. È una deviazione prima di Leonardo Bonucci e poi di Gianluigi Donnarumma a fermare la serie di vittorie consecutive in Serie A dei rossoneri (tre) e a rispedirli fuori dalle zone europee, in una giornata in cui qualcuno sognava di poter accorciare ancora sull’Inter e su quel quarto posto tanto desiderato perché vale la Champions League. La squadra di Gennaro Gattuso non ha nemmeno giocato una brutta partita, anzi per diversi tratti del match si è fatta preferire e per un’ora ha anche gestito bene la situazione, poi al 68′ è cambiato tutto perché Davide Calabria si è fatto ammonire per la seconda volta in maniera molto ingenua e da lì l’Udinese ha ripreso coraggio, trovando il pari in maniera casuale ma dopo averlo sfiorato in altre due circostanze. Resta il gioiello di Suso per lo 0-1, resta un’ottima prova di Franck Kessié, resta qualche segnale incoraggiante da Hakan Çalhanoğlu ma non arrivano i tre punti e nemmeno il primo gol in Serie A di André Silva, al quale è stata data una nuova chance da titolare non sfruttata bene, con un’occasione sprecata a metà primo tempo che poteva cambiare il volto della sua stagione. L’ex Massimo Oddo si prende un punto in una giornata non sfavillante, non è stata certo la migliore Udinese della sua gestione ma i bianconeri restano in corsa per le posizioni che garantiscono l’Europa League, confermando di essere in salute e di saper reagire anche in partite non giocate al 100%.

PRIMO TEMPO

La grigia giornata (dal punto di vista meteorologico) della Dacia Arena trova la luce grazie a Suso: al 9’ lo spagnolo riceve palla ai trenta metri, resiste a Pezzella e piazza col sinistro all’incrocio dei pali. Gol meraviglioso dell’ex Liverpool, uno dei più belli segnati fin qui in campionato e Milan in vantaggio. Al 13’ su errore difensivo in uscita Lasagna tocca arretrato per De Paul ma l’argentino manca la coordinazione per il tiro e spedisce largo di molto, l’Udinese ha discrete trame offensive come la ripartenza del 19’ sulla quale Jankto crossa per il colpo di testa a lato di Lasagna, ma è il Milan a giocare meglio e a gestire il pallone. A metà tempo occasione per il raddoppio, Calabria lancia verso l’area con Çalhanoğlu che prolunga e innesca André Silva, ma il portoghese ci va di testa spalle alla porta e appoggia verso Bizzarri. Molto più pregevole l’aggancio con cui Lasagna controlla un lancio dalle retrovie al 28’ portandosi avanti il pallone, sinistro sul primo palo e Donnarumma è attento per mettere in corner. Ultima occasione prima del riposo ancora dell’ex Carpi, al 43’ colpo di testa sul fondo su cross di De Paul da sinistra.

SECONDO TEMPO

Su cross del solito Suso (51′) né André Silva né Bonaventura riescono a deviare e la parabola per poco non inganna Bizzarri, sfilando via sul fondo. L’unica grande giocata del portoghese arriva al 64′, quando sfrutta un rimpallo poco fuori area e col destro calcia di prima intenzione sfiorando l’incrocio, poi dopo un sinistro di Çalhanoğlu deviato in corner le cose precipitano per il Milan perché Calabria perde un duello fisico con Jankto e lo sgambetta, inevitabile il secondo giallo e l’espulsione. L’Udinese, fin lì inconsistente, si riprende e comincia a bersagliare la porta di Donnarumma, prodigioso sia al 70′ su colpo di testa di Jankto (poi Barák pasticcia ma in fuorigioco) sia al 75′ su rovesciata da posizione ravvicinata di Maxi López. Al terzo tentativo però si fa gol da solo, Barák trova Lasagna sulla destra e il suo cross dal fondo prende Bonucci e poi la testa di Gianluigi Donnarumma, palla in rete e autogol che vale l’1-1. Il Milan nonostante il doppio evento negativo ha la forza per reagire, con un sinistro alto di Suso e un tiro dell’ottimo Kessié deviato in corner, nel primo dei tre minuti di recupero ci prova anche il subentrato Kalinić su cross da destra andando vicino alla porta.

Dopo tre vittorie consecutive si ferma il Milan e resta a -10 dal quarto posto, con l’Atalanta che effettua il sorpasso. I rossoneri anticiperanno sabato alle 15 nuovamente in trasferta sul campo della SPAL, l’Udinese invece resta a -2 con lo scontro diretto negativo e la prossima settimana farà visita al Torino.

IL TABELLINO

Udinese (3-5-1-1): Bizzarri; Stryger Larsen, Danilo, Nuytinck; Zampano, Barák, Behrami (74’ Balić), Jankto, Gi. Pezzella (65’ Widmer); De Paul (68’ Maxi López); Lasagna. Allenatore: Oddo
Milan (4-3-3): G. Donnarumma; Abate, Bonucci, A. Romagnoli, Calabria; Kessié, Biglia, Bonaventura (71’ Antonelli); Suso, André Silva (73’ Kalinić), Çalhanoğlu (79’ Borini). Allenatore: Gattuso
Arbitro: Gianluca Manganiello della sezione di Pinerolo (Alassio – Di Iorio; Tagliavento; VAR Mariani; A. VAR Dobosz)
Reti: 9’ Suso (M), 76’ aut. G. Donnarumma
Espulso: Calabria (M) al 68’ per doppia ammonizione
Ammoniti: Stryger Larsen, Danilo (U)

[Immagine presa da twitter.com]