Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus sulle Multiple del 300% Info Bonus
Betway 20€ Bonus Benvenuto Scommesse su 2 depositi + 5€ Ogni Settimana Info Bonus
Casinomania Fino a 75€ Bonus Scommesse Rilasciati a Scaglioni di 5€ Info Bonus
888sport Bonus Benvenuto Scommesse fino a 100€ – Codice: ITALIA Info Bonus
SNAI 5 euro gratis + fino a 300€ sul primo deposito Info Bonus
William Hill 35€ Subito + 200€ Sul Primo Deposito – Codice: ITA235 Info Bonus

La Juventus è Campione d’Italia… Lo dicono i numeri, lo dice, soprattutto, la classifica, lo dicono i tifosi in festa sugli spalti e sul campo.
Il campo; il tanto caro “campo” gridato a gran voce dai tifosi Juventini durante questi anni che, oggi, in una partita in cui bastava un pareggio per conquistare il Titolo, ha visto la Juventus battere il Palermo per 1 a 0 con Gol di Vidal. Gol che, ancora una volta, arriva su un calcio di rigore abbastanza dubbio, anche dando uno sguardo ad altri campi in cui oggi, per lo stesso identico fallo, l’arbitro ha lasciato correre.

 

PRIMO TEMPO

I fatti parlano chiaro: la Juve fa la partita ed il Palermo pensa a difendere. Le squadre non regalano grandi emozioni ma la partita è sicuramente intensissima.
Il più pericoloso per i padroni di casa è Asamoah che mette spesso in difficoltà la difesa rosanero ed, in particolare, il terzino Nelson; terzino rosanero che è il più pericoloso dei suoi quando, per troppo egoismo, spreca una delle poche occasioni offensive del primo tempo per gli ospiti.
L’azione più importante del primo tempo arriva poco prima della mezz’ora per merito di Vucinic che conclude in porta facendo i conti, però, con un ottimo Sorrentino.

SECONDO TEMPO

La ripresa inizia con gli stessi 22 del primo tempo ed al 50’ arriva l’occasione più importante della partita per i rosanero: Ilicic allarga sulla destra per Miccoli che calcia alla perfezione da posizione angolata ma il pallone, leggermente deviato, si ferma sul palo.
A 30 minuti dalla fine la svolta della partita: il direttore di gara fischia un rigore alla Juventus per un presunto fallo di Donati che spinge Vucinic; la panchina del Palermo è incredula mentre Vidal si presenta sul dischetto e manda in delirio i tifosi dello Juventus Stadium portando in vantaggio i suoi.
Il gol dal dischetto taglia le gambe al Palermo che sbanda un po’ e si affida, ancora una volta, ad un miracoloso Sorrentino; al 77’ si rivedono finalmente i rosanero che, con un attacco tutto nuovo per gli ingressi di Hernandez e Dybala che sostituiscono Miccoli ed Ilicic, mette i brividi a Buffon grazie ad un tiro di Hernandez che finisce fuori di poco.
All’80’ sussulto bianconero con Quagliarella che, entrato solo 2 minuti prima, calcia da fuori area il pallone che si stampa sulla traversa; 30 secondi dopo ancora Juve che ci tenta con Pogba che fa una magia su Garcia ma deve fare i conti, tanto per cambiare, con Super-Sorrentino.
All’83’ altro episodio della partita: Aronica dà una manata a Pogba che perde tempo col pallone ed il Francese, per reazione, sputa verso l’avversario; l’arbitro vede tutto ed espelle lo Juventino che lascia i suoi in 10 per i minuti finali.
Minuti finali che regalano un’ultima occasione al Palermo con Faurlin che, a tu per tu con Buffon, non riesce a prendere bene il pallone e tira centrale.

Il campo ha quindi dato il suo verdetto: la Juventus è meritatamente Campione di Italia ma, nonostante i meriti, continuano a restare troppe ombre sul nostro campionato che intanto saluta il Pescara che da oggi è meritatamente in Serie B!

Il tabellino della gara:

JUVENTUS (3-5-1-1): Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Lichtsteiner (56' Padoin), Vidal, Pirlo, Pogba, Asamoah (67' Peluso), Marchisio, Vucinic (79' Quagliarella)

PALERMO (3-5-2): Sorrentino, Von Bergen, Donati, Aronica, Nelson, Barreto, Rios (79' Faurlin), Kurtic, Garcia, Ilicic (71' Dybala), Miccoli (65' Hernandez)

RETI: 57' Vidal (rig.)

AMMONITI: Barzagli (J)

ESPULSI: Pogba (J)

[immagine presa da www.legaseriea.it]