Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus sulle Multiple del 300% Info Bonus
Betway 20€ Bonus Benvenuto Scommesse su 2 depositi + 5€ Ogni Settimana Info Bonus
Casinomania Fino a 75€ Bonus Scommesse Rilasciati a Scaglioni di 5€ Info Bonus
888sport Bonus Benvenuto Scommesse fino a 100€ – Codice: ITALIA Info Bonus
SNAI 5 euro gratis + fino a 300€ sul primo deposito Info Bonus
William Hill 35€ Subito + 200€ Sul Primo Deposito – Codice: ITA235 Info Bonus

Finisce 1-1 l’inedito derby del lunedì tra Roma e Lazio. Biancocelesti già in vantaggio nel primo tempo con Hernanes: il brasiliano è autore di un gol dalla distanza meraviglioso. Nella ripresa però il brasiliano fallisce il possibile 2-0 calciando malissimo un rigore. Risponde allora la Roma con Totti che dagli 11 metri non sbaglia e firma il suo nono gol nel derby. Biava si fa espellere e complica la situazione ai suoi compagni. La Roma però non ne approfitta. Il derby finisce con un pari che non accontenta nessuna delle due squadre.

 

E’ stato il derby delle deluse. La Lazio, che fino a pochi mesi fa, lottava per lo scudetto, ora si ritrova a rincorrere un disperato piazzamento Champions. La Roma invece è la protagonista (in negativo) di questo campionato: i giallorossi hanno fallito tutti i match chiave, quelli che avrebbero potuto dare una svolta alla stagione. Ed è per questo che il derby arriva in un momento non positivo per le due squadre ma significa molto, soprattutto per i tifosi, vincerlo.

Primo Tempo

Il 4-3-1-2 messo in campo per la prima volta da Andreazzoli sembra funzionare: Totti e Lamela sono quelli più pericolosi nei minuti iniziali del primo tempo, grazie anche al buon supporto del centrocampo. La Lazio però non cade ma riparte in contropiede. Al 16′ Hernanes fa ripartire i suoi grazie ad un calcio d’angolo mal battuto dai giallorossi: il brasiliano salta secco Castan, portandosi il pallone sul sinistro, e scaricando un tiro terrificante che trafigge Stekelenburg, il quale non può nulla. Colpo di gran classe e gol bellissimo per il centrocampista biancoceleste, protagonista, anche nella ripresa, del match. La Roma patisce soprattutto lo schieramento dei suoi giocatori, alcuni fuori ruolo. Soffre molto anche De Rossi che finisce il primo tempo infortunato. L’inedita difesa a 4 fa riemergere i soliti limiti difensivi della squadra, mentre in attacco si sente la mancanza di una prima punta perché Totti svaria molto sul fronte offensivo e quasi sempre uno tra Florenzi e Bradley è costretto ad inserirsi, lasciando spazio ai centrocampisti biancocelesti. La Lazio si può dire che domina tranquillamente questi 45 minuti, chiudendo il primo tempo con un meritato 1-0.

Secondo Tempo

Nella ripresa le emozioni non mancano perché succede veramente di tutto. Ci pensa Marquinhos (3′) a mettere ancora di più in difficoltà i suoi compagni: tocco col braccio di un cross di Lulic, rigore concesso alla Lazio. Mazzoleni non ha dubbi, anche se il tocco sembra meno evidente che in presa diretta. Dal dischetto si presenta Hernanes che vuole la doppietta personale, ma finisce per calciare il pallone incredibilmente a lato. Un errore non da lui, che lo condizionerà per tutto il resto della gara. L’inerzia del match è cambiata. Andreazzoli allora manda fuori l’acciaccato De Rossi, lanciando Destro e passando ad un più offensivo 4-3-3. Sei minuti dopo arriva quindi l’episodio che può cambiare la storia di questa partita. Al 10′ Hernanes stende nettamente in area Pjanic che si procura un importantissimo rigore. Ripresa da incubo per il brasiliano che sarebbe potuto diventare l’eroe della serata (e cambiare la partita) se non avesse sbagliato quel rigore. Rigore che invece Totti non sbaglia, raggiungendo quota 9 gol nel derby. La Lazio perde pezzi: Biava in 6 minuti riesce a “conquistare” due cartellini gialli, facendosi cacciare fuori da Mazzoleni. Lazio in 10 e Roma che spera nel sorpasso. Lamela però spreca al 34′ un ottimo corner battuto da Totti, colpendo alto la palla a porta vuota. Non c’è più tempo per i sogni di glora giallorossi: il derby finisce 1-1.

Un pari che non accontenta nessuno se si guarda la classifica. La Lazio rimane ancora quinta così come la Roma che rimane ancora settima. Recrimina però di più la Lazio che aveva la partita in pugno: se Hernanes non avesse sbagliato quel rigore, avremmo assistito ad una partita diversa. Complimenti invece alla Roma che nella ripresa mette in campo grinta ed orgoglio, ma non bastano per portarsi a casa questo derby.

Il Tabellino

Roma-Lazio 1-1

Roma (4-3-1-2): Stekelenburg; Torosidis, Marquinhos, Castan, marquinho, Bradley, De Rossi (8′ st Destro), Florenzi (28′ st Dodò), Pjanic, Lamela, Totti.
A disp.: Goicoechea, Lobont, Burdisso, Lucca, Taddei, Romagnoli, Perrotta, Lopez. All.: Andreazzoli
Lazio (4-1-4-1): Marchetti; Gonzalez, Biava, Cana, Radu (45′ st Stankevicius), Ledesma (26′ st Ciani), Candreva, Onazi, Hernanes, Lulic, Klose.
A disp.: Bizarri, Strakosha, Crecco, Mauri, Ederson, Saha, Floccari, Rozzi. All.: Petkovic
Arbitro: Mazzoleni
Ammoniti: Radu, Lulic, Cana (L); De Rossi, Lamela, Pjanic, Castan (R)
Epsulsi: 24′ st Biava (L) per doppia ammonizione