Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus sulle Multiple del 300% Info Bonus
Betway 20€ Bonus Benvenuto Scommesse su 2 depositi + 5€ Ogni Settimana Info Bonus
Casinomania Fino a 75€ Bonus Scommesse Rilasciati a Scaglioni di 5€ Info Bonus
888sport Bonus Benvenuto Scommesse fino a 100€ – Codice: ITALIA Info Bonus
SNAI 5 euro gratis + fino a 300€ sul primo deposito Info Bonus
William Hill 35€ Subito + 200€ Sul Primo Deposito – Codice: ITA235 Info Bonus

Vittoria e prestazione convincente per la Roma contro il Sassuolo: tre goal a firma Perotti, Schick e Zaniolo, ai neroverdi non basta Babacar.

Di Francesco, contro il suo passato, deve ancora fare a meno di Džeko, che parte ancora dalla panchina, e accantona la difesa a tre per tornare al 4-2-3-1 classico col ritorno di Perotti largo a sinistra; De Zerbi invece vara un 4-4-2 del tutto inedito con Marlon e Dell’Orco esterni bassi, Brignola e Đuričić esterni alti e Babacar e Berardi riferimenti offensivi.

PRIMO TEMPO

Meno di un minuto e Olsen torna preoccupantemente quello visto col Genoa con un rinvio da film horror, il tiro da quaranta metri di Berardi però non è potente e il portiere svedese rimedia; ma la Roma oggi sembra esserci e subito orienta la gara a suo favore: Florenzi manda in porta Schick, Ferrari lo stende e Giacomelli, dopo quattro minuti di VAR review, decreta il rigore che Perotti trasforma. Dopo il goal, la Roma controlla ma al ventesimo si prende un grosso spavento quando Zaniolo svirgola un corner di Berardi colpendo traversa e linea di porta, ma la Goal Line Technology grazia i giallorossi per questione di millimetri. Un minuto e una bella combinazione tra Cengiz Ünder e Florenzi porta il Turco al tiro, palla bassa e pericolosa ma un soffio dalla parte sbagliata del palo; ma non ci vuole molto per il raddoppio romanista: difesa inguardabile del Sassuolo che concede il campo aperto a Schick sul lancio di Cristante, il Ceco aggira Consigli e appoggia facile facile il goal del due a zero. Stesso duello un minuto dopo, cross di Kolarov ma stavolta il portiere del Sassuolo si distende bene e chiude lo specchio evitando un pesantissimo tre a zero; la pressione giallorossa non si placa, Zaniolo apre troppo il sinistro e non trova la porta da ottima posizione, poi nel finale altro intervento di Consigli che sbarra la strada al destro potente di Perotti.

SECONDO TEMPO

Non cambia la struttura della gara con la ripresa e Schick si sbrana il goal del tre a zero quando, dopo quattro minuti, solissimo davanti a Consigli, appoggia in braccio al portiere di testa un bel cross di Florenzi; ma il tris della Roma arriva al quarto d’ora: Zaniolo lanciato nello spazio controlla e sterza, con una finta manda tutti giù per terra e con un lob dolcissimo chiude la saracinesca della partita. L’ultima parte di gara vede la ricerca della gloria personale, soprattutto da parte di Cengiz Ünder che spreca due volte la palla del poker, poi fallisce anche Džeko, entrato al posto di Schick, che continua a non trovare il goal che manca in campionato dal sei di ottobre. Finale tutto per il Sassuolo che prima sbaglia con Di Francesco, forse in soggezione davanti a suo padre, che di fatto regala un pallone a Olsen da ottima posizione, e poi trova il consolation goal con Babacar, messo in porta da una palla in verticale di Berardi.

TABELLINO

ROMA (4-2-3-1): Olsen – Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov – Cristante, N’Zonzi – Cengiz Ünder, Zaniolo (63′ Pastore), Perotti (67′ Kluivert) – Schick (75′ Džeko). Allenatore: Di Francesco.
SASSUOLO (4-4-2): Consigli – Marlon, Lemos (46′ Lirola), Ferrari, Dell’Orco – Brignola (62′ Locatelli), Bourabia, Magnanelli, Đuričić (57′ Di Francesco) – Berardi, Babacar. Allenatore: De Zerbi.
ARBITRO: Piero Giacomelli di Trieste.
GOAL: 7′ rig. Perotti (R), 23′ Schick (R), 58′ Zaniolo (R), 89′ Babacar (S).
AMMONITI: 7′ Ferrari (S), 26′ Florenzi (R).

[Foto da www.ansa.it]