Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus Scommesse del 100% fino a 70€ Info Bonus
Betway Fino a 100€ Bonus Benvenuto Scommesse sul Primo Deposito Info Bonus
Casinomania Bonus Scommesse del 100% fino a 50€ Info Bonus
888sport Bonus Sport del 100% fino a 25€ sulla Prima Ricarica Info Bonus
SNAI Bonus Sport 300€ + Bonus Casino 300€ Info Bonus
William Hill Triplo Bonus Scommesse da 300€ – Codice: ITA300 Info Bonus
Pescara-Milan termina 1-1

Soltanto 1-1 per il Milan contro il Pescara; i rossoneri finiscono sotto per l’autogol di Paletta con la collaborazione di Donnarumma, pareggiano con Pašalić, ma non riescono a completare la rimonta e vedono l’Europa allontanarsi.

Zeman sceglie il 4-3-3 con Caprari e Benali ali e Bahebeck centrale, a centrocampo c’è la sorpresa Coulibaly con l’ex Muntari e Memushaj, dietro parte titolare Campagnaro al fianco di Bovo con Fiorillo lanciato dal primo minuto tra i pali. Montella punta sul 4-3-3 con Deulofeu ed Ocampos ai lati di Bacca preferito a Lapadula, in mediana confermato Sosa con Mati e Pašalić mezzali, mentre in difesa, a sorpresa, inizia titolare Calabria a destra con Vangioni a sinistra.

PRIMO TEMPO

La partita è subito piacevole ed al 3′ il Milan sfiora già il vantaggio: sugli sviluppi di un corner Paletta crossa sul secondo palo per Bacca tutto solo, ma il destro al volo ad incrociare del colombiano termina sul fondo. Il Pescara però cresce con il passare dei minuti, anche se non riesce a produrre occasioni da gol. All’11’ Paletta si ritrova pressato da Caprari e gioca all’indietro per Donnarumma un pallone alto circa trenta centimetri dal suolo che il portiere manca clamorosamente di controllare, facendo finire così la sfera in fondo alla rete in un incredibile autogol. I rossoneri provano a riequilibrare la situazione tre minuti più tardi con Sosa che ci prova dai venti metri, ma il suo destro è centrale e Fiorillo blocca. I padroni di casa, rinfrancati dal vantaggio, riescono a controllare il match e gli uomini di Montella faticano a rendersi pericolosi nella metà campo avversaria. Al 37′ Calabria lascia partire un traversone interessante su cui svetta Ocampos, ma il suo colpo di testa termina fuori di poco. Il pareggio arriva però al minuto 41: Bacca lancia in campo aperto Deulofeu in contropiede, lo spagnolo arriva a fine corsa e conclude sul primo palo, Fiorillo respinge; sul pallone arrivano Campagnaro e Bacca ed il contrasto tra i due diventa un assist perfetto per Mario Pašalić che da due passi non sbaglia.

SECONDO TEMPO

Anche la ripresa rimane equilibrata, ma il Milan ha necessità di vincere per non perdere la scia delle squadre che inseguono l’Europa. Al 56′ i rossoneri producono una bella occasione con Mati che serve Bacca, il colombiano fa sponda per Sosa che lascia partire un destro a giro dal limite dell’area che esce di un soffio. I padroni di casa rispondono appena prima dell’ora di gioco con una punizione dal limite di Bovo che esce di poco dopo la deviazione di Pašalić. Il match diventa nervoso con molti errori e falli da entrambe le parti. Al 73′ prova a spaccarla Benali con un taglio alle spalle di Paletta e con un tiro sul primo palo, ma Donnarumma è attento e respinge in corner. Al minuto 81 clamorosa mischia in area dei padroni di casa, il pallone arriva sui piedi dell’ex Lapadula che spara in porta quasi a botta sicura, ma Fiorillo riesce a salvare miracolosamente di piede. I rossoneri spingono ancora sugli sviluppi di un calcio piazzato con Calabria che pesca Romagnoli sul secondo palo, ma il suo colpo di testa si spegne sul palo esterno. Nel secondo minuto di recupero gli uomini di Zeman sfiorano addirittura il colpaccio in contropiede, ma il destro di Zampano si perde sul fondo. Il Milan ha un’ultima clamorosa occasione sessanta secondi più tardi, quando un tiro deviato di Paletta diventa un assist per Lapadula che colpisce a due passi dalla porta, ma Campagnaro è provvidenziale a deviare in corner in scivolata. La trasferta di Pescara diventa così una trappola per il Milan che vede issarsi l’Atalanta a quattro punti di distanza e la Lazio a sei. Gli abruzzesi rimangono in fondo alla classifica, a nove punti dall’Empoli quartultimo.

IL TABELLINO

Pescara (4-3-3): Fiorillo; Zampano, Campagnaro, Bovo, Biraghi; Memushaj (85′ Miličević), Muntari (66′ Bruno), Coulibaly; Benali, Bahebeck, Caprari (76′ Cerri).
Milan (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Paletta, Romagnoli, Vangioni; M. Fernández (76′ Kucka), Sosa (70′ Locatelli), Pašalić; Deulofeu, Bacca (58′ Lapadula), Ocampos.
Arbitro: Paolo Silvio Mazzoleni
Ammoniti: Biraghi, Bovo, Memushaj, Coulibaly, Bruno (P); Paletta, Sosa, Locatelli (M)
Reti: 11′ aut. Paletta (P); 41′ Pašalić (M)

[Immagine presa da corrieredellosport.it]