Stavolta Rebić non basta al Milan: la Fiorentina pareggia in dieci

0

Il sesto gol in altrettante giornate per Ante Rebić non basta al Milan, che pur in vantaggio di un uomo e di un gol si fa riprendere dalla Fiorentina.

Il Milan frena nella rincorsa europea. Va avanti di un gol e di un uomo, ma quando la partita sembrava essere in controllo si fa raggiungere dalla Fiorentina che improvvisamente si sveglia quando resta in dieci. Nel primo tempo segna Ibrahimović, ma al momento dello stop sfiora col braccio sinistro e il VAR porta ad annullare la rete. A inizio ripresa fuori Donnarumma per infortunio, dentro Begović subito impegnato da un colpo di testa di Chiesa. È invece buono il gol al 56′, quando su cross per nessuno Cáceres effettua un folle controllo di petto in area, Pezzella si addormenta e Ante Rebić, complice anche una deviazione, porta in vantaggio il Milan con il più classico dei gol dell’ex. Passano sei minuti e Dalbert sgambetta Ibrahimović lanciato a rete, Calvarese dà giallo ma poi di nuovo il VAR interviene e diventa espulsione per fallo con chiara occasione da gol. Nonostante ciò la Fiorentina si sveglia: entra l’altro ex Cutrone e a cinque minuti dalla fine si procura un rigore, a contrasto con Romagnoli. Lo stesso numero 63 chiede di battere, ma c’è lo specialista Erick Pulgar e non sbaglia nonostante il tocco di Begović. Nel recupero lo stesso portiere bosniaco salva su Cáceres, evitando il ribaltone completo. Ma il punto a fine partita soddisfa molto di più la Fiorentina che il Milan.

[Immagine presa da twitter.com]