Serie A, i nuovi slot orari non convincono la TV: protesta dell’USIGRai

0

Lunedì si voterà in Assemblea di Lega per i nuovi slot orari della Serie A 2021-2022 (vedi articolo). La proposta di un campionato senza partite in contemporanea non convince anche le stesse TV: arriva la protesta dell’USIGRai (Unione Sindacale Giornalisti Rai).

“Lo spezzatino della Serie A è la vittoria arrogante del business sui tifosi e gli appassionati.

In tanti si sono riempiti la bocca con slogan come «il calcio è dei tifosi» quando si trattava di bloccare la Superlega.

E oggi?

Video killed the radio star: lo spezzatino imposto dai diritti TV rischia di ammazzare la trasmissione di Radio 1 ‘Tutto il calcio minuto per minuto’, dopo oltre sessant’anni di storia.

Così come rischia di abbattere il valore di trasmissioni TV come 90° minuto, già oggi messa in difficoltà da embarghi assurdi e anacronostici.

A farne le spese saranno i cittadini che non possono permettersi un abbonamento pay, che da quest’anno deve essere agganciato a un abbonamento per linea web veloce.

Stupisce il silenzio della Rai.

AD e CdA, seppur in scadenza, hanno il dovere di difendere patrimoni del Servizio Pubblico, e della storia del racconto dello sport”.

[Fonte: USIGRai]