Serie A dal 3 maggio, l’ipotesi si allontana: Spadafora lo esclude

0

La Serie A è improbabile che riprenda il 3 maggio, data che in questo drammatico mese di marzo era stata data più volte come possibile. Il ministro Vincenzo Spadafora, intervenuto in collegamento con “Chi l’ha visto?” su Rai 3, l’ha escluso quasi del tutto.

«Rispetto all’ipotesi del 3 maggio oggi sono molto dubbioso. Di sicuro posso dire che, qualora possano esserci le condizioni per riprendere, sarà a porte chiuse. Non si può pensare di riprendere a maggio coi tifosi, ma ho qualche dubbio che il 3 maggio possano riprendere le competizioni». Così Vincenzo Spadafora, Ministro per le politiche giovanili e lo Sport, a Rai 3. Da escludere, quindi, la prima ipotesi che era stata fatta passare dai club di Serie A per la ripresa del campionato, per finire il 30 giugno. Restano quindi due strade: o sforare a luglio e agosto, come detto da Gabriele Gravina nel pomeriggio (vedi articolo), o farla finita qui con tutti i problemi che causerebbe. Ma è certo che, prima ancora di pensare a quando riprendere con la Serie A, il Coronavirus deve diventare solo un brutto ricordo.