Serie A, dall’ISS non arriva un parere favorevole per la ripresa

0

La Serie A farà di tutto per finire regolarmente la stagione 2019-2020. C’è chi, però, non è d’accordo: si tratta di Giovanni Rezza, capo del dipartimento malattie infettive dell’ISS (Istituto Superiore di Sanità).

«La ripresa della Serie A? Io da romanista dovrei dire tutto a monte». Comincia con una battuta la risposta di Giovanni Rezza dell’ISS, nel corso della conferenza stampa di aggiornamento sul Coronavirus. Il resto delle sue spiegazioni, però, è deciso: «Non mi sembra che il Comitato tecnico-scientifico si sia espresso in maniera definitiva, dopo è chiaro che tocca alla politica decidere però è certo che è uno sport che implica dei contatti che possono avere un certo rischio di trasmissione. Ho sentito che qualcuno proponeva test ripetuti ogni tot giorni ai calciatori: mi sembra un po’ tirata come soluzione. Siamo a maggio, se dovessi dare un parere tecnico non lo darei favorevole, sinceramente. Poi sta alla politica decidere».