Serie A e altri campionati a luglio e agosto? La speranza di Gravina

0

Gabriele Gravina punta a far riprendere – e concludere – la Serie A 2019-2020. Nonostante tutte le difficoltà causate dal Coronavirus il presidente della FIGC ha fatto capire che si potrà anche sforare il 30 giugno.

Gabriele Gravina, presidente della FIGC, parla in collegamento con “Radio Marte” del futuro della Serie A e del calcio italiano: «Sono un combattente, non ci penso neanche lontanamente ad arrendermi. Finché avrò la possibilità, farò qualsiasi tipo di tentativo per far ripartire i campionati. È prematuro dare una data, ma farò qualsiasi tentativo per arrivare a conclusione. Questo anche a costo di chiedere il supporto di UEFA e FIFA andando oltre il 30 giugno, quindi sfruttando anche luglio e agosto. Il calcio si basa sempre sul verdetto del campo e l’agonismo. Solo se questo non fosse in alcun modo possibile, ci arrenderemo. Dipende dall’UEFA, se riusciremo ad avere la disponibilità di luglio e agosto le cose cambierebbero. Per finire la Serie A servono quarantacinque-sessanta giorni, mi auguro si possa riprendere».