Serie A, 37ª giornata: Empoli show, 4-1 al Torino! La Fiorentina rischia

0

Pomeriggio di Serie A decisivo soprattutto per la lotta salvezza: in zona retrocessione ora entra il Genoa, per via della vittoria dell’Empoli dilagante 4-1 sul Torino. Nei guai anche la Fiorentina: un autogol di Gerson salva il Parma. Alle 18 Milan-Frosinone, alle 20.30 Juventus-Atalanta e Napoli-Inter con domani il posticipo Lazio-Bologna.

EMPOLI-TORINO 4-1 27’ Acquah, 56’ Iago Falque (T), 65’ Brighi, 70’ Di Lorenzo, 88’ Caputo: ancora una vittoria per l’Empoli, la terza consecutiva, e con questo successo i toscani sarebbero salvi. Al 27’ erroraccio di Ola Aina, Pajač serve sulla destra Afriyie Acquah che mette in mezzo ma il suo diventa un tiro ed entra. Iago Falque, appena subentrato, con un sinistro angolato colpisce il palo e trova l’1-1 ma è solo un’illusione per i granata, che vedono spegnersi le residue speranze europee al 65’, quando un altro messo dentro da pochissimo come Matteo Brighi ribadisce in rete un’azione insistita. Passano cinque minuti e su cambio di gioco Giovanni Di Lorenzo mette a sedere Izzo e piazza sotto la traversa il gol della tranquillità, mancherebbe solo la firma del miglior marcatore dei toscani Francesco Caputo che arriva puntuale all’88’, liberato a centro area da Farias. Sorpasso al Genoa e permanenza in Serie A ora nelle mani dell’Empoli.

PARMA-FIORENTINA 1-0 80’ aut. Gerson: al termine di una partita segnata dai legni il Parma si prende i tre punti e resta in Serie A, con la Fiorentina attesa da uno scontro diretto per non retrocedere col Genoa ora terzultimo. Il primo lo prende Gervinho, un destro rasoterra sul palo alla destra di Lafont, al 40’ invece è Gagliolo a colpire la traversa di testa su calcio d’angolo. Prima dell’intervallo due chances per Simeone che non riesce a sfruttarle (a lato su cross di Benassi e destro alto da buona posizione), a inizio ripresa invece Chiesa va via bene sulla destra e con un tiro-cross becca l’incrocio complice anche il tocco decisivo di Sepe. Benassi salva sulla linea su colpo di testa di Kucka e Milenković colpisce il palo divorandosi lo 0-1, che all’80’ diventa 1-0 perché su punizione da sinistra Gerson infila la propria porta e salva il Parma.