Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus Scommesse del 100% fino a 70€ Info Bonus
Betway Fino a 100€ Bonus Benvenuto Scommesse sul Primo Deposito Info Bonus
Casinomania Bonus Scommesse del 100% fino a 50€ Info Bonus
888sport Bonus Sport del 100% fino a 25€ sulla Prima Ricarica Info Bonus
SNAI Bonus Sport 300€ + Bonus Casino 300€ Info Bonus
William Hill Triplo Bonus Scommesse da 300€ – Codice: ITA300 Info Bonus

Dopo cinque mesi e mezzo la Juventus conosce nuovamente la sconfitta in campionato, è il Napoli a battere i bianconeri 2-0 al San Paolo. Passa la Roma a Reggio Emilia col Sassuolo nonostante l’incredibile episodio del rigore concesso e poi tolto da Rizzoli, ennesima follia Inter a Livorno.

 

BOLOGNA – ATALANTA 0-2 22′ De Luca, 26′ Estigarribia: sesta vittoria consecutiva e l’Atalanta è nella storia, mai nella propria storia aveva mai conseguito così tanti successi di fila. Al Dall’Ara, dove i rossoblù continuano a essere contestati per le pessime prestazioni, gli orobici chiudono la pratica in quattro minuti a metà primo tempo, De Luca va ancora a segno con recupero palla sulla trequarti e slalom prima di battere Curci col sinistro, Estigarribia poco dopo raddoppia con un siluro da venticinque metri nel sette. Gli emiliani continuano a non segnare e anzi è Bonaventura a sfiorare lo 0-3 prima dell’intervallo, mentre Acquafresca viene murato da Consigli. Nerazzurri vicinissimi alla zona Europa League.

MILAN – CHIEVO 3-0 4′ Balotelli, 27′, 54′ Kaká: leggi l’articolo sulla partita

SASSUOLO – ROMA 0-2 16′ Destro, 96′ Bastos: leggi l’articolo sulla partita

LAZIO – PARMA 3-2 15′ Lulic, 26′ Biabiany (P), 67′ Klose, 81′ aut. Ciani (P), 93′ Candreva: leggi l’articolo sulla partita

SAMPDORIA – FIORENTINA 0-0: a Siniša Mihajlovic non riesce la rivincita contro la sua ex squadra, al Ferraris finisce 0-0 senza grandissime emozioni e i viola si allontanano dal terzo posto. Neto viene impegnato esclusivamente su alcune conclusioni non troppo pericolose, è di Vargas la migliore chance della partita con un terrificante sinistro da trenta metri su punizione finito sulla traversa, mentre Matri aumenta la sua collezione di gol sbagliati fallendo un colpo di testa solissimo nel finale. Il tecnico serbo viene allontanato nel recupero per proteste dopo un fallo laterale assegnato agli ospiti.

TORINO – CAGLIARI 2-1 45′ +1′ El Kaddouri, 71′ Cerci, 77′ Nenê (C): il Torino conquista tre punti e con sette giornate d’anticipo raggiunge il record sotto l’era Cairo, approfittando di un Cagliari piuttosto rinunciatario. Allo scadere del primo tempo Cerci dalla linea di fondo si inventa un assist sul secondo palo per El Kaddouri che di testa non può sbagliare, l’esterno romano nella ripresa viene lanciato in profondità da Vives, al secondo assist consecutivo dopo quello per Immobile contro la Roma, e col sinistro supera Avramov. L’unico tiro in porta dei sardi è il colpo di testa vincente di Nenê, ancora su cross di Pisano come avvenuto col Verona, ma è troppo poco.

VERONA – GENOA 3-0 35′ Donadel, 88′, 94′ Toni: oltre un mese dopo l’ultima volta (23 febbraio a Livorno) il Verona torna a segnare e a vincere, riprendendosi dopo quattro sconfitte consecutive. Il vantaggio lo realizza uno dei giocatori meno abituati al gol, Donadel, con un tiro preciso e potente dal limite dell’area (i gialloblù non segnavano da 530′), nella ripresa con il Genoa proteso in avanti (in superiorità numerica per il rosso ad Albertazzi) ci sono tanti spazi per il contropiede e ne approfitta Toni che, ricevendo due passaggi dai compagni a pochi metri dalla porta, fa doppietta e chiude i conti negli ultimi minuti di gioco.

NAPOLI – JUVENTUS 2-0 37′ Callejón, 81′ Mertens: leggi l’articolo sulla partita

UDINESE – CATANIA 1-0 68′ Di Natale: Di Natale segna, Scuffet para, l’Udinese vince. I due principali protagonisti delle ultime settimane in casa friulana confezionano il successo di misura contro il Catania ultimo in classifica. Buon inizio siciliano ma dalle parti di Scuffet non si passa, prima dell’intervallo Di Natale spreca davanti ad Andújar e lo stesso, se non peggio, fa Nico López. Totò non sbaglia però al 68′ quando di testa appoggia in rete un cross dalla destra di Pereyra, i rossoazzurri le provano tutte nel finale venendo stoppati ancora dall’insuperabile Scuffet, prodigioso su Lodi e Bergessio.

LIVORNO – INTER 2-2 37′ Hernanes (I), 45′ +1′ Palacio (I), 54′ Paulinho, 85′ Emeghara: leggi l’articolo sulla partita

CLASSIFICA
Juventus 81
Roma 70 *
Napoli 64
Fiorentina 52
Inter 49
Parma 47 *
Atalanta 46
Lazio 45
Verona 43
Torino 42
Milan 42
Sampdoria 41
Genoa 39
Udinese 38
Cagliari 32
Chievo 27
Bologna 26
Livorno 25
Sassuolo 21
Catania 20

* una partita in meno

SQUALIFICHE
Tre giornate: Nicolas Sébastien Frey (Chievo)
Una giornata: Guglielmo Stendardo (Atalanta), Luca Rossettini (Cagliari), Fabián Andrés Rinaudo (Catania), Stefan Savic (Fiorentina), Arturo Vidal (Juventus), Alessandro Lucarelli (Parma), Michelangelo Albertazzi (Verona)

PROSSIMO TURNO
Chievo – Verona sabato 5 aprile ore 18
Inter – Bologna sabato 5 aprile ore 20.45
Lazio – Sampdoria domenica 6 aprile ore 12.30
Atalanta – Sassuolo domenica 6 aprile ore 15
Cagliari – Roma domenica 6 aprile ore 15
Catania – Torino domenica 6 aprile ore 15
Fiorentina – Udinese domenica 6 aprile ore 15
Parma – Napoli domenica 6 aprile ore 20.45
Juventus – Livorno lunedì 7 aprile ore 19
Genoa – Milan lunedì 7 aprile ore 21

[Immagine presa da legaseriea.it]