Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus sulle Multiple del 300% Info Bonus
Betway 20€ Bonus Benvenuto Scommesse su 2 depositi + 5€ Ogni Settimana Info Bonus
Casinomania Fino a 75€ Bonus Scommesse Rilasciati a Scaglioni di 5€ Info Bonus
888sport Bonus Benvenuto Scommesse fino a 100€ – Codice: ITALIA Info Bonus
SNAI 5 euro gratis + fino a 300€ sul primo deposito Info Bonus
William Hill 35€ Subito + 200€ Sul Primo Deposito – Codice: ITA235 Info Bonus

La Roma cede il secondo posto alla Lazio, che vince per l'ottava volta di fila e supera i giallorossi nella lotta Champions. Clamorosa sconfitta della Juventus nel testacoda contro il Parma, torna alla vittoria il Napoli con un netto 3-0 sulla Fiorentina.

 

GENOA – CAGLIARI 2-0 52' Niang, 58' Iago Falqué: con un'altra prova sfortunata il Cagliari vede allontanarsi sempre più la salvezza, e gli otto punti di distanza dall'Atalanta sanno quasi di condanna definitiva. La buona sorte non assiste i sardi, che nel primo tempo colpiscono ben tre legni (pali di Rossettini e Ceppitelli nella stessa azione, traversa di M'Poku con un gran tiro da fuori) e vengono puniti dal Genoa alla prima vera occasione da gol, un cross di Edenílson messo in rete da pochi passi da Niang. Sei minuti dopo i liguri raddoppiano, difesa del Cagliari sbilanciata per la momentanea assenza di Rossettini (colpito da Niang nell'azione precedente) e Perotti serve Iago Falqué che fa 2-0.

PARMA – JUVENTUS 1-0 60' J. Mauri: clamoroso al Tardini, il Parma ha battuto la Juventus, e non è la replica di una partita giocata vent'anni fa. Con la testa al Monaco i bianconeri si presentano con una formazione alternativa, senza i vari Buffon, Bonucci, Pirlo, Pogba e Tévez (il francese non ci sarà di sicuro neanche martedì) e non ripetono il 7-0 dell'andata, Vidal ha un'occasione nel primo tempo ma Mirante salva quasi sulla linea e all'ora di gioco, su una rapida ripartenza, Belfodil quasi dal fondo serve all'indietro José Mauri che dal limite di sinistro supera Storari con un bel tiro piazzato. Seconda vittoria in quattro giorni per la squadra di Donadoni, che sta onorando sempre più un campionato molto difficile per le note vicende societarie.

VERONA – INTER 0-3 11' Icardi, 48' Palacio, 92' aut. Moras: leggi l'articolo sulla partita

CESENA – CHIEVO 0-1 82' Pellissier: Chievo praticamente salvo, Cesena di nuovo nel baratro con un piede e mezzo in Serie B. Partita brutta e noiosa al Manuzzi con pochissime occasioni da gol, i gialloblù vanno vicini al vantaggio con una deviazione di Zukanovic a inizio ripresa che finisce fuori di poco, la mossa decisiva Corini la fa mettendo Pellissier al posto di Paloschi e all'82' il bomber valdostano anticipa Leali di testa su cross dalla destra di Frey e segna il suo novantesimo gol in Serie A, raggiungendo due mostri sacri come Marco van Basten e Gianfranco Zola.

ATALANTA – SASSUOLO 2-1 42', 63' rig. Denis, 59' D. Berardi (S): Germán Denis torna a segnare e la sua doppietta permette all'Atalanta di ritrovare la vittoria e staccare notevolmente la terzultima in classifica. El Tanque apre le marcature con un gol meraviglioso in chiusura di primo tempo, Cigarini alza il pallone col tacco, Maxi Morález prolunga di testa e l'argentino in rovesciata fulmina l'ex Consigli per il secondo gol acrobatico in otto giorni dopo quello di Pinilla al Torino. Il Sassuolo pareggia con un sinistro di Berardi ma i neroverdi reggono soltanto quattro minuti, un fallo su Maxi Morález in area permette a Denis di fare doppietta dal dischetto. Espulsi Missiroli e Biava per doppia ammonizione nel finale.

LAZIO – EMPOLI 4-0 4' S. Mauri, 31' Klose, 44' Candreva, 53' Felipe Anderson: leggi l'articolo sulla partita

NAPOLI – FIORENTINA 3-0 23' Mertens, 71' Hamšík, 89' Callejón: leggi l'articolo sulla partita

TORINO – ROMA 1-1 57' rig. Florenzi (R), 64' Maxi López: la Roma non riesce a centrare la terza vittoria consecutiva, si ferma all'Olimpico di Torino e subisce il sorpasso della Lazio. I giallorossi si illudono al 57' quando Irrati decreta un calcio di rigore inesistente, De Rossi cerca l'impatto con Moretti in area e l'arbitro ci casca, dagli undici metri Florenzi trasforma e dà speranza agli uomini di Garcia, che però sette minuti più tardi subiscono il pari con un tocco a centro area di Maxi López, gol molto contestato perché a inizio azione Bruno Peres aveva crossato col pallone quasi interamente uscito (ma dalle immagini non sembra del tutto). Un palo di Florenzi a Padelli battuto nega alla Roma l'uno a due, e così i giallorossi scivolano in terza posizione.

UDINESE – PALERMO 1-3 15' Lazaar, 21' L. Rigoni, 66' Cocev, 81' Di Natale (U): crolla ancora l'Udinese, sconfitta anche dal Palermo dopo aver perso a Parma. Un gol strepitoso dai venticinque metri di Lazaar apre la festa rosanero, ravvivata sei minuti dopo dal raddoppio di Luca Rigoni, bravo a inserirsi in area e deviare in rete un cross dal fondo di Dybala, che nel primo tempo colpisce l'ennesimo palo sfiorando lo 0-3 dopo aver aggirato Karnezis. Su cross di Rispoli (un legno anche per lui) Cocev di testa realizza il suo primo gol in Serie A, per l'Udinese il gol di Totò Di Natale non basta a evitare i fischi e il ritiro punitivo deciso da Pozzo.

MILAN – SAMPDORIA 1-1 58' Soriano (S), 74' de Jong: leggi l'articolo sulla partita

CLASSIFICA
Juventus 70
Lazio 58
Roma 57
Napoli 50
Fiorentina 49
Sampdoria 49
Torino 43
Milan 42
Genoa 41 *
Inter 41
Palermo 38
Sassuolo 35
Chievo 35
Udinese 34
Empoli 33
Verona 33
Atalanta 29
Cesena 22
Cagliari 21
Parma 16 (-3) *

* una partita in meno

PROSSIMO TURNO
Sampdoria – Cesena sabato 18 aprile ore 18
Juventus – Lazio sabato 18 aprile ore 20.45
Sassuolo – Torino domenica 19 aprile ore 12.30
Chievo – Udinese domenica 19 aprile ore 15
Empoli – Parma domenica 19 aprile ore 15
Palermo – Genoa domenica 19 aprile ore 15
Roma – Atalanta domenica 19 aprile ore 15
Cagliari – Napoli domenica 19 aprile ore 18
Inter – Milan domenica 19 aprile ore 20.45
Fiorentina – Verona lunedì 20 aprile ore 20.45

[Immagine presa da facebook.com]