Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus Scommesse del 100% fino a 70€ Info Bonus
Betway Fino a 100€ Bonus Benvenuto Scommesse sul Primo Deposito Info Bonus
Casinomania Bonus Scommesse del 100% fino a 50€ Info Bonus
888sport Bonus Sport del 100% fino a 25€ sulla Prima Ricarica Info Bonus
SNAI Bonus Sport 300€ + Bonus Casino 300€ Info Bonus
William Hill Triplo Bonus Scommesse da 300€ – Codice: ITA300 Info Bonus

Una punizione di Pirlo regala l’ennesimo successo in camponato alla Juve, vittoriosa al Ferraris tra le due sfide di Europa League contro la Fiorentina. Tengono il passo Roma e Napoli, ben distanziate in classifica, in zona Europa League importanti successi di Fiorentina e Inter. Nuovo crollo del Milan, sempre più in crisi.

 

VERONA – INTER 0-2 13′ Palacio, 63′ Jonathan: leggi l’articolo sulla partita

ATALANTA – SAMPDORIA 3-0 36′ Carmona, 42′ Bonaventura, 55′ Denis: solo una squadra in campo nell’anticipo domenicale ed è l’Atalanta, stravincitrice del confronto con Mihajlovic, uscito furioso dal campo chiedendo persino di non far giocare il recupero. In vantaggio con un bel tiro da fuori area di Carmona i nerazzurri hanno raddoppiato prima dell’intervallo con un colpo di testa del solissimo Bonaventura su corner, azione però viziata da un pugno di Benalouane a Regini sanzionato dal giudice sportivo Tosel con la prova televisiva. Nella ripresa Germán Denis approfitta di un errore di Krsticic su cross di Maxi Morález e fa tris, per il Tanque anche un palo a negargli la doppietta personale.

CAGLIARI – LAZIO 0-2 19′ Lulic, 69′ Keita: leggi l’articolo sulla partita

LIVORNO – BOLOGNA 2-1 46′ Benassi, 52′ Paulinho, 86′ rig. Christodoulopoulos (B): va al Livorno il delicatissimo scontro salvezza del Picchi, tre punti fondamentali per scavalcare il Bologna e farlo precipitare al terzultimo posto. Cinquantasette secondi dopo l’inizio della ripresa Benassi trova la traiettoria giusta per superare Curci e sbloccare la situazione, il “solito” Paulinho (undicesimo centro in campionato) in contropiede fa 2-0 ma gli amaranto rischiano un’altra rimonta come contro la Samp: Mbaye ed Emeghara si fanno espellere nel giro di cinque minuti per doppia ammonizione, nella seconda circostanza è anche rigore trasformato da Christodoulopoulos, ai rossoblù però non riesce l’aggancio nel finale nonostante due uomini in più.

MILAN – PARMA 2-4 9′ rig., 51′ Cassano, 56′ Rami (M), 76′ rig. Balotelli (M), 78′ Amauri, 94′ Biabiany: leggi l’articolo sulla partita

SASSUOLO – CATANIA 3-1 30′ Bergessio (C), 56′ Zaza, 61′ Missiroli, 89′ N. Sansone: torna a vincere a due mesi dal 4-3 sul Milan il Sassuolo, rigenerato dal ritorno di Eusebio Di Francesco e trasformato dopo un primo tempo negativo nel quale Gonzalo Bergessio aveva portato in vantaggio il Catania sfruttando un buco lasciato dalla difesa neroverde. Il tecnico tornato alla guida dopo la parentesi da zero punti di Malesani butta in campo tutte le punte possibili e viene ripagato da Zaza, Missiroli (in rete in Serie A dopo una vita) e Nicola Sansone, che firmano il 3-1 finale e spediscono il Catania nel baratro dell’ultimo posto.

FIORENTINA – CHIEVO 3-1 11′ Cuadrado, 39′ Matri, 62′ Paloschi (C), 89′ M. Gómez: in mezzo agli ottavi di Europa League contro la Juventus poteva esserci un po’ di distrazione per la Fiorentina e invece i tre punti contro il Chievo sono arrivati lo stesso. Subito avanti i viola con un gran pallonetto di Cuadrado servito alla perfezione da Pizarro, il colombiano poi serve a Matri la palla del raddoppio, con il centravanti di nuovo a segno dopo la doppietta al Catania di inizio febbraio. Paloschi, che in precedenza si era divorato due facili occasioni, accorcia le distanze ma è solo un episodio perché la Fiorentina continua ad attaccare, Pizarro si fa parare un rigore da Agazzi e successivamente Mario Gómez, in fuorigioco non segnalato, torna al gol anche in campionato e segna per la prima volta al Franchi.

GENOA – JUVENTUS 0-1 89′ Pirlo: è sempre inarrestabile la Juventus, arrivata a quota settantacinque punti e ventiquattro vittorie su ventotto partite di campionato. A Marassi i bianconeri passano due volte nel primo tempo ma in entrambe le circostanze il vantaggio di Osvaldo viene annullato per fuorigioco, nella seconda rete l’italo-argentino era però in linea sul colpo di tacco smarcante di Pogba. Nella ripresa su cross di Motta sfiorato da Bertolacci Vidal tocca con la mano e per Mazzoleni è rigore, dal dischetto va Calaiò il cui tiro è pessimo e viene respinto agevolmente da Buffon, per i rossoblù la beffa arriva all’89’ quando Quagliarella si procura una punizione da oltre venticinque metri infilata nel sette dalla solita magica traiettoria di Andrea Pirlo.

TORINO – NAPOLI 0-1 90′ Higuaín: leggi l’articolo sulla partita

ROMA – UDINESE 3-2 22′ Totti, 30′ Destro, 51′ Pinzi (U), 69′ Torosidis, 80′ Basta (U): leggi l’articolo sulla partita

CLASSIFICA
Juventus 75
Roma 61 *
Napoli 58
Fiorentina 48
Inter 47
Parma 46 *
Lazio 41
Verona 40
Atalanta 37
Torino 36
Milan 35
Genoa 35
Sampdoria 34
Udinese 31
Cagliari 29
Chievo 24
Livorno 24
Bologna 23
Sassuolo 21
Catania 20

* una partita in meno

SQUALIFICHE
Tre giornate: Yohan Benalouane (Atalanta), Daniele Conti (Cagliari)
Una giornata: Rene Krhin (Bologna), Francesco Pisano (Cagliari), Përparim Hetemaj (Chievo), Stefano Sturaro (Genoa), Paul Labile Pogba (Juventus), Innocent Emeghara, Ibrahima Mbaye (Livorno), Christian Abbiati (Milan), Marco Marchionni (Parma)

PROSSIMO TURNO
Torino – Livorno sabato 22 marzo ore 18
Chievo – Roma sabato 22 marzo ore 20.45
Parma – Genoa domenica 23 marzo ore 12.30
Bologna – Cagliari domenica 23 marzo ore 15
Inter – Atalanta domenica 23 marzo ore 15
Sampdoria – Verona domenica 23 marzo ore 15
Udinese – Sassuolo domenica 23 marzo ore 15
Napoli – Fiorentina domenica 23 marzo ore 18.30
Catania – Juventus domenica 23 marzo ore 20.45
Lazio – Milan domenica 23 marzo ore 20.45

[Immagine presa da legaseriea.it]