Serie A, 24ª giornata: Juventus prima, la Lazio supera l’Inter e resta a -1

0

È cambiata tantissimo la classifica di Serie A, dopo la domenica appena conclusa. La Juventus è di nuovo in testa da sola, complice la vittoria sul Brescia e il 2-1 della Lazio sull’Inter, coi biancocelesti ora secondi a -1. Dilaga la Fiorentina, il Parma aggancia il Verona al sesto posto mentre il Napoli torna a farsi vedere.

LECCE-SPAL 2-1 41′ rig. Mancosu, 47′ Petagna (S), 66′ Majer: leggi l’articolo sulla partita.

BOLOGNA-GENOA 0-3 28′ Soumaoro, 44′ Sanabria, 90′ rig. Criscito: leggi l’articolo sulla partita.

ATALANTA-ROMA 2-1 45′ Džeko (R), 50′ Palomino, 59′ Pašalić: leggi l’articolo sulla partita.

UDINESE-VERONA 0-0: leggi l’articolo sulla partita.

JUVENTUS-BRESCIA 2-0 39′ Dybala, 75′ Cuadrado: la Juventus (anche senza Cristiano Ronaldo) torna a essere prima da sola, sfruttando il KO dell’Inter contro la Lazio. Un Brescia già molto rimaneggiato perde pure il portiere Alfonso, che si fa male in avvio: debutta il terzo, Andrenacci. Al 39′ Ayé, da poco ammonito, ferma Ramsey al limite: doppio giallo per il francese, ospiti in dieci. Della punizione se ne occupa Dybala, la barriera è disposta a caso e all’argentino basta piazzarla sul palo del portiere per sbloccare le marcature. Il Brescia ci prova con generosità, andando anche vicino al pari con un tiro di Bjarnason. A un quarto d’ora dal termine però è Cuadrado a chiudere i conti, sfruttando una combinazione con Matuidi. Con il risultato in cassaforte la Juventus può far quindi tornare in campo Chiellini, a cinque mesi e mezzo dal grave infortunio al ginocchio: subentra nel finale.

SAMPDORIA-FIORENTINA 1-5 8′ aut. Thorsby, 18′ rig., 57′ Vlahović, 40′ rig., 78′ Chiesa, 90′ Gabbiadini (S): la Fiorentina banchetta su una Sampdoria in evidente difficoltà e ottiene un successo molto rotondo che scaccia via gli ultimi risultati negativi. Otto minuti per il vantaggio, ma lo regala tutto Thorsby che su un cross destinato nel nulla pensa bene di infilare la propria porta. Un autogol grottesco, non il primo orrore difensivo perché poco dopo Ramírez tocca di mano in area: il VAR richiama l’arbitro, rigore colossale. Trasforma Vlahović al 18′, nonostante Audero inizialmente pari. Nuovo intervento VAR al 40′, per una gomitata di Murru a Pezzella: altro rigore e secondo giallo per il terzino sardo, Sampdoria in dieci. Stavolta dal dischetto va Chiesa, ma non cambia il risultato ed è di nuovo gol. Anche la Fiorentina perde un uomo, per il doppio giallo a Badelj, ma dilaga lo stesso nella ripresa. Vlahović fa doppietta al 57′, su tiro di Dalbert respinto da Audero, al 78′ la firma pure Chiesa calciando dal limite in caduta. Solo per le statistiche il colpo di testa di Gabbiadini al 90′.

SASSUOLO-PARMA 0-1 25′ Gervinho: il Parma aggancia il Verona al sesto posto in classifica ed è sempre più in lizza per un posto in Europa League. Dopo una grande chance per Obiang al 25′ i gialloblù passano, da sinistra Cornelius si traveste in uomo assist e crossa al centro, dove Gervinho da due passi non fallisce. Ritorno perfetto per l’ivoriano, fuori rosa nelle ultime due settimane dopo il mancato trasferimento a fine gennaio. Parma che si prende i tre punti col minimo sforzo, nonostante la forte pressione del Sassuolo. I neroverdi sono pure sfortunati, perché incappano in una giornata di grazia del portiere di riserva Colombi, strepitoso nel fermare soprattutto un tiro di Caputo che, a seguito di una deviazione, si era impennato e l’aveva scavalcato. Poco più tardi prende la traversa Locatelli, con un destro a giro dai venti metri: segnale di un pomeriggio no.

CAGLIARI-NAPOLI 0-1 66′ Mertens: leggi l’articolo sulla partita.

LAZIO-INTER 2-1 44′ Young (I), 50′ rig. Immobile, 69′ Milinković-Savić: leggi l’articolo sulla partita.

CLASSIFICA SERIE A

Juventus 57
Lazio 56
Inter 54
Atalanta 45
Roma 39
Verona 35
Parma 35
Napoli 33
Bologna 33
Milan 32 *
Cagliari 32
Sassuolo 29
Fiorentina 28
Torino 27 *
Udinese 26
Lecce 25
Sampdoria 23
Genoa 22
Brescia 16
SPAL 15

* una partita in meno

SERIE A 2019-2020 – VENTIQUATTRESIMA GIORNATA

Milan-Torino lunedì 17 febbraio ore 20.45