Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus sulle Multiple del 300% Info Bonus
Betway 20€ Bonus Benvenuto Scommesse su 2 depositi + 5€ Ogni Settimana Info Bonus
Casinomania Fino a 75€ Bonus Scommesse Rilasciati a Scaglioni di 5€ Info Bonus
888sport Bonus Benvenuto Scommesse fino a 100€ – Codice: ITALIA Info Bonus
SNAI 5 euro gratis + fino a 300€ sul primo deposito Info Bonus
William Hill 35€ Subito + 200€ Sul Primo Deposito – Codice: ITA235 Info Bonus

Rallenta la sua corsa la Juventus facendo solo 0-0 a Udine, ma la Roma resta sempre lontana sette punti perché pareggia a sua volta contro l'Empoli. Il Napoli si avvicina al secondo posto vincendo a Empoli e portandosi a +5 su Lazio e Sampdoria, entrambe sconfitte nel pomeriggio.

 

GENOA – FIORENTINA 1-1 14' aut. Tatarusanu, 54' Go. Rodríguez (F): non si placa la polemica tra il Genoa e gli arbitri, con i rossoblù ancora costretti a lamentarsi per un episodio a proprio sfavore. Al Ferraris la curva genoana entra con dieci minuti di ritardo per protesta contro le decisioni arbitrali sfavorevoli e subito esulta per il gol del vantaggio, su cross di Niang Sturaro (all'ultima col Genoa prima di passare alla Juve) calcia a botta sicura prendendo il palo ma è fortunato perché sul rimbalzo la palla sbatte su Tatarusanu e finisce in rete. A inizio ripresa altra decisione dubbia, la Fiorentina pareggia con una deviazione ravvicinata di Gonzalo Rodríguez ma sul lancio Babacar era in offside e commetteva fallo su un avversario, nel finale il risultato non cambia nonostante un colpo di tacco di Perotti salvato sulla linea e un miracolo di Perin sul rientrante Gilardino. Curioso episodio a metà primo tempo, con Rizzoli infortunatosi alla gamba e sostituito dall'addizionale Di Bello.

ROMA – EMPOLI 1-1 39' rig. Maccarone (E), 57' Maicon: leggi l'articolo sulla partita

SASSUOLO – INTER 3-1 17' Zaza, 29' N. Sansone, 83' Icardi (I), 93' rig. Berardi: leggi l'articolo sulla partita

ATALANTA – CAGLIARI 2-1 18' Biava, 44' Dessena (C), 94' Pinilla: all'ultimo respiro uno dei più classici gol dell'ex decide un delicato scontro salvezza e regala tre punti all'Atalanta. Nerazzurri avanti con un colpo di testa di Biava su cross da sinistra di Del Grosso, il quale sbaglia a fine primo tempo in piena area di rigore consentendo a Dessena di pareggiare in mischia mandando le due squadre all'intervallo sul punteggio di 1-1. La gara sembrava indirizzata su questo risultato, ma al quarto minuto di recupero Mauricio Pinilla, al Cagliari fino all'anno scorso e all'Atalanta da poche settimane, si inventa una sforbiciata a centro area e realizza il gol vittoria in maniera inaspettata.

CESENA – LAZIO 2-1 60' Defrel, 77' aut. Cataldi, 87' Klose (L): seconda clamorosa vittoria consecutiva per il Cesena, ora a soli quattro punti dalla zona salvezza. Contro la Lazio in grande forma i romagnoli riescono a passare all'ora di gioco con una perla assoluta di Defrel, un sinistro da oltre venticinque metri finito all'angolino con Marchetti incolpevole, i biancocelesti accusano il colpo e a poco meno di un quarto d'ora dalla fine regalano pure il raddoppio, Defrel compie un'altra gran giocata e crossa in mezzo, Cataldi va per rinviare ma si incarta su se stesso e maldestramente fa autogol. Il bel 2-1 di Klose nel finale, con un tiro secco dal limite dell'area, non basta, la squadra di Pioli scivola a -5 dal Napoli.

CHIEVO – NAPOLI 1-2 18' aut. Cesar, 25' aut. Britos (N), 62' Gabbiadini: leggi l'articolo sulla partita

PALERMO – VERONA 2-1 8' Tachtsidis (V), 18' Dybala, 79' Belotti: vittoria in rimonta per il Palermo, sempre più grande realtà di questo campionato e ora alle soglie della zona Europa. Il gol di Tachtsidis in apertura, colpo di testa su corner di Greco, non abbatte i rosanero che in dieci minuti pareggiano con una punizione potente e precisa di Dybala, finita sul palo e poi in rete. L'argentino segna il gol numero undici in campionato e i siciliani vanno in rete per la tredicesima partita consecutiva, a dieci minuti dalla fine arriva pure il punto della vittoria, lo firma Belotti entrato da poco per il debuttante Jajalo con un colpo di testa su cross da sinistra.

TORINO – SAMPDORIA 5-1 16', 29' rig., 65' Quagliarella, 75' Amauri, 77' Obiang (S), 93' Bruno Peres: roboante e inaspettata vittoria del Torino, imbattuto da oltre due mesi e al secondo successo di fila dopo quello in extremis sull'Inter. Nel giorno del ritorno di Samuel Eto'o in Serie A il protagonista del pomeriggio è l'ex Fabio Quagliarella, che segna una tripletta e affossa i blucerchiati, il primo gol è da pochi passi sugli sviluppi di un corner, il secondo su rigore per fallo commesso da Silvestre e il terzo con un diagonale di destro imparabile per Viviano. Amauri, subentrato nello stesso minuto di Eto'o, firma il poker a un quarto d'ora dalla fine e rende inutile il bellissimo colpo di tacco di Obiang per il punto della bandiera blucerchiato, nel recupero chiude i conti Bruno Peres con un bello spunto personale.

UDINESE – JUVENTUS 0-0: leggi l'articolo sulla partita

MILAN – PARMA 3-1 17' rig., 57' Ménez, 24' Nocerino (P), 76' Zaccardo: prima vittoria in campionato nel 2015 per il Milan, ma i rossoneri hanno dovuto faticare non poco per superare il Parma fanalino di coda. Un rigore per fallo di mano di Cristian Rodríguez permette a Ménez di sbloccare la situazione dal dischetto, il Parma risponde però subito con l'ex Nocerino, bravo a girare in rete un pallone vagante al limite dell'area piccola. Milan nuovamente vicino al vantaggio con un palo di Alex e una traversa del debuttante Destro ma rischia su un errore di Rami che per poco non favorisce ancora Nocerino (miracolo di Diego López), a togliere Inzaghi dai guai ci pensa ancora Ménez nella ripresa con un sinistro dal limite e da lì in poi le cose sono più facili, con il tris a un quarto d'ora dal termine di un altro ex, Zaccardo, titolare dopo diverso tempo e in gol con un bell'inserimento dalle retrovie.

CLASSIFICA
Juventus 50
Roma 43
Napoli 39
Lazio 34
Sampdoria 34
Fiorentina 32
Palermo 30
Milan 29
Genoa 29
Torino 28
Sassuolo 28
Udinese 28
Inter 26
Verona 24
Atalanta 23
Empoli 20
Cagliari 19
Chievo 18
Cesena 15
Parma 9 (-1)

PROSSIMO TURNO
Verona – Torino sabato 7 febbraio ore 18
Juventus – Milan sabato 7 febbraio ore 20.45
Fiorentina – Atalanta domenica 8 febbraio ore 12.30
Cagliari – Roma domenica 8 febbraio ore 15
Empoli – Cesena domenica 8 febbraio ore 15
Napoli – Udinese domenica 8 febbraio ore 15
Parma – Chievo domenica 8 febbraio ore 15
Sampdoria – Sassuolo domenica 8 febbraio ore 15
Inter – Palermo domenica 8 febbraio ore 20.45
Lazio – Genoa lunedì 9 febbraio ore 20.45

[Immagine presa da facebook.com]