Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus Scommesse del 100% fino a 70€ Info Bonus
Betway Fino a 100€ Bonus Benvenuto Scommesse sul Primo Deposito Info Bonus
Casinomania Bonus Scommesse del 100% fino a 50€ Info Bonus
888sport Bonus Sport del 100% fino a 25€ sulla Prima Ricarica Info Bonus
SNAI Bonus Sport 300€ + Bonus Casino 300€ Info Bonus
William Hill Triplo Bonus Scommesse da 300€ – Codice: ITA300 Info Bonus

Il derby di Torino va alla Juventus nonostante le proteste granata per l’arbitraggio di Nicola Rizzoli, i bianconeri si illudono di allungare sul Napoli ma Gonzalo Higuaín con una doppietta tiene gli azzurri a -3. 1-1 fra Roma e Inter, non ne approfitta la Fiorentina che fa 0-0 a Frosinone. Gianluigi Buffon supera Sebastiano Rossi e stabilisce il nuovo record d’imbattibilità: 973 minuti.

 

EMPOLI – PALERMO 0-0: al Castellani va in scena quella che probabilmente è la partita più brutta di tutto il campionato. Empoli e Palermo producono il nulla assoluto, da segnalare soltanto un paio di occasioni rosanero nel finale, con un tiro di Vázquez bloccato a terra da Skorupski e una conclusione di Struna altissima da centro area. La squadra di Novellino entra in zona retrocessione.

ROMA – INTER 1-1 53′ Perišic (I), 84′ Nainggolan: leggi l’articolo sulla partita

ATALANTA – BOLOGNA 2-0 27′ A. Gómez, 45′ +1′ Diamanti: dopo quasi tre mesi e mezzo l’Atalanta torna a vincere contro un Bologna apparso scarico. Due gol quasi in fotocopia dei bergamaschi, sul vantaggio Diamanti pesca in mezzo Gómez che mette dentro da pochi passi, sul secondo Pinilla va via a Maietta con un fallo non segnalato e tocca a centro area per il gol dell’ex di Diamanti con cui si va al riposo. Pinilla spreca ancora una volta un rigore facendoselo parare da Mirante, dopodiché il Bologna crolla e finisce addirittura in nove per le espulsioni di Mbaye (rosso diretto, fallaccio sulla linea laterale) e Gastaldello (doppia ammonizione).

FROSINONE – FIORENTINA 0-0: la Fiorentina continua ad andare a passo ridotto e fallisce l’occasione di recuperare due punti alla Roma. A Frosinone i viola creano tanto ma non concretizzano, incredibile la tripla chance fallita nel primo tempo con palo di Kalinic, ribattuta presa da Borja Valero con miracolo di Leali e secondo tiro dello spagnolo finito sulla traversa. Anche Bernardeschi colpisce un palo su tiro deviato, Leali poi compie il secondo grandissimo intervento del pomeriggio su colpo di testa di Vecino. Anche il Frosinone prende un legno nel finale con un tiro da lontano di Kragl.

SAMPDORIA – CHIEVO 0-1 24′ Meggiorini: la Sampdoria è nuovamente in pericolo dopo la sconfitta casalinga di questo pomeriggio contro un Chievo invece praticamente salvo. Su cross di Birsa Meggiorini colpisce a centro area e torna a segnare dopo quindici giornate, poi Pepe si guadagna un rigore per fallo di Fernando ma Viviano para la battuta di Birsa, che successivamente prova a riscattarsi ma il portiere blucerchiato salva con un grande intervento. A cavallo dei due tempi la Samp sfiora il pari con un pallonetto di Quagliarella salvato sulla linea da Spolli e un palo di De Silvestri, nel finale poi anche Bizzarri diventa protagonista con un paio di parate decisive e mantiene la porta inviolata e i tre punti.

SASSUOLO – UDINESE 1-1 8′ D. Zapata (U), 64′ Politano: il ritorno di Gigi De Canio sulla panchina dell’Udinese è un pareggio che comunque fa muovere una classifica in cui le squadre in lotta per non retrocedere hanno tutte fatto punti. Théréau avvia l’azione del vantaggio con un cross da destra che Duván Zapata, uno che Colantuono ha spesso lasciato in panchina senza motivo, trasforma nello 0-1, i friulani giocano un bel primo tempo e sfiorano il raddoppio con Felipe e Widmer ma in entrambi i casi Pegolo salva la porta del Sassuolo, che nella ripresa trova il pareggio con un colpo di testa di Politano su cross di Peluso.

TORINO – JUVENTUS 1-4 33′ Pogba, 42′ Khedira, 48′ rig. Belotti (T), 63′, 76′ Morata: leggi l’articolo sulla partita

VERONA – CARPI 1-2 42′ Di Gaudio, 63′ Ionita (V), 66′ Lasagna: vittoria di clamorosa importanza per il Carpi, che raggiunge il Palermo al quartultimo posto e in questo momento sarebbe salvo per via degli scontri diretti favorevoli. Bianco colpisce la traversa in avvio mentre Mbakogu di testa si divora lo 0-1 che comunque arriva in chiusura di primo tempo con una splendida azione personale di Di Gaudio, che parte dalla fascia e si accentra saltando due difensori (non proprio irresistibili nella marcatura) per poi piazzare il pallone alle spalle di Gollini. Su corner di Viviani Ionita di testa sul secondo palo trova il pareggio ma per l’Hellas le speranze durano solo tre minuti, perché su punizione Kevin Lasagna trova una traiettoria perfetta e imparabile da quasi trenta metri che suona come definitiva condanna alla Serie B per i gialloblù. Espulso Rebic per doppia ammonizione, la seconda per un ingenuo fallo a palla lontana.

NAPOLI – GENOA 3-1 10′ Rincón (G), 51′, 81′ Higuaín, 91′ El Kaddouri: leggi l’articolo sulla partita

MILAN – LAZIO 1-1 9′ Parolo (L), 15′ Bacca: leggi l’articolo sulla partita

CLASSIFICA

Juventus 70
Napoli 67
Roma 60
Fiorentina 55
Inter 55
Milan 49
Sassuolo 45
Lazio 42
Chievo 38
Bologna 36
Empoli 36
Genoa 34
Atalanta 33
Torino 33
Sampdoria 32
Udinese 31
Carpi 28
Palermo 28
Frosinone 27
Verona 19

PROSSIMO TURNO

Carpi – Sassuolo sabato 2 aprile ore 18
Juventus – Empoli sabato 2 aprile ore 20.45
Udinese – Napoli domenica 3 aprile ore 12.30
Atalanta – Milan domenica 3 aprile ore 15
Chievo – Palermo domenica 3 aprile ore 15
Fiorentina – Sampdoria domenica 3 aprile ore 15
Genoa – Frosinone domenica 3 aprile ore 15
Lazio – Roma domenica 3 aprile ore 15
Inter – Torino domenica 3 aprile ore 20.45
Bologna – Verona lunedì 4 aprile ore 20.45

[Immagine presa da facebook.com]