Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus Scommesse del 100% fino a 70€ Info Bonus
Betway Fino a 100€ Bonus Benvenuto Scommesse sul Primo Deposito Info Bonus
Casinomania Bonus Scommesse del 100% fino a 50€ Info Bonus
888sport Bonus Sport del 100% fino a 25€ sulla Prima Ricarica Info Bonus
SNAI Bonus Sport 300€ + Bonus Casino 300€ Info Bonus
William Hill Triplo Bonus Scommesse da 300€ – Codice: ITA300 Info Bonus

1-0 sia per la Juventus sia per il Napoli quindi distacco in testa confermato. Dietro la Roma porta a cinque punti il vantaggio sulla Fiorentina, raggiunta dall’Inter. In coda importante successo del Carpi sul Frosinone.

 

JUVENTUS – SASSUOLO 1-0 36′ Dybala: leggi l’articolo sulla partita

EMPOLI – SAMPDORIA 1-1 42′ Quagliarella (S), 82′ Laurini: l’Empoli riesce nel finale a stoppare la serie di sconfitte consecutive. I toscani sprecano tanto, prima con Maccarone che calcia altissimo da pochi passi dopo un tiro respinto da Viviano e poi con Pucciarelli che prende il palo a porta vuota da fuori area a seguito di una folle uscita del portiere avversario, così facendo vengono puniti da Quagliarella che al 42′ riceve palla da Cassano, rientra sul destro e fa 0-1 complice una deviazione. Solo a otto minuti dal termine la squadra di casa trova il pari, punizione sul secondo palo e da dentro l’area piccola Laurini non può fallire l’1-1.

INTER – BOLOGNA 2-1 72′ Perišic, 76′ D’Ambrosio, 90′ Brienza (B): leggi l’articolo sulla partita

CHIEVO – MILAN 0-0: nuovo passo falso del Milan, che pareggia senza reti al Bentegodi. I rossoneri soffrono nel primo tempo, dove il Chievo va due volte vicino all’1-0, in particolare con un diagonale di Meggiorini respinto da Abbiati (subentrato a Donnarumma fuori per un colpo alla testa). Nella ripresa meglio il Milan, un colpo di testa di Bacca dà l’illusione del gol a mezzo stadio ma finisce sull’esterno della rete e a un quarto d’ora dal termine i rossoneri prendono due traverse nella stessa azione, Bizzarri alza sul montante un tiro di Abate e sulla ribattuta è Bertolacci a fallire lo 0-1 colpendo di nuovo il legno.

CARPI – FROSINONE 2-1 27′ Bianco, 71′ Dionisi (F), 90′ rig. de Guzmán: il Carpi si rilancia nella lotta salvezza battendo all’ultimo minuto il Frosinone. Su un pallone filtrante centrale Leali va in uscita ma si fa anticipare dalla scivolata di Bianco che firma l’1-0, a venti minuti dal termine una carambola a seguito di una punizione fa pervenire il pallone a Dionisi che non sbaglia e pareggia, ma a pochi secondi dal recupero Soddimo tocca Crimi appena dentro l’area e Banti segnala rigore che de Guzmán trasforma, rendendo al Frosinone il 2-1 dell’andata esattamente allo stesso modo.

FIORENTINA – VERONA 1-1 40′ Zárate, 86′ Pisano (V): due punti buttati da parte della Fiorentina, che in casa contro l’ultima in classifica si fa riprendere nel finale. I viola segnano in chiusura di primo tempo, cross basso da destra di Tello e a centro area Zárate, complice la decisiva deviazione di Bianchetti, batte Gollini. La squadra di Paulo Sousa, che effettua un ampio turnover, non la chiude e permette il rientro dell’Hellas, al quale viene negato un rigore solare per calcio in faccia di Astori a Rebic, nonostante ciò all’86’ su calcio d’angolo battuto sul secondo palo sbuca Eros Pisano che di testa mette dentro. Il subentrato Kalinic avrebbe la palla del 2-1 al 94′, prende bene posizione col corpo su sponda di Marcos Alonso e vede il suo tiro respinto da Gollini con un miracolo che vale un punto per i suoi.

GENOA – TORINO 3-2 4′, 15′ Immobile (T), 20′ rig., 45′ +2′ rig. Cerci, 66′ L. Rigoni: partita dai continui ribaltamenti di fronte al Ferraris, com’era già successo all’andata quando era finita 3-3. Per un quarto d’ora c’è solo Torino, Immobile triangola con Belotti e davanti a Perin non sbaglia, dieci minuti dopo lancio di Acquah ancora per Immobile, in leggero fuorigioco, e gran destro per la doppietta. Sullo 0-2 i granata si adagiano ed è un errore imperdonabile, Molinaro per la seconda domenica di fila commette fallo da rigore (su Ansaldi) e l’ex Cerci trasforma, sul finire del primo tempo ai rossoblù viene assegnato un altro tiro dal dischetto, anch’esso ingenuo per fallo di Acquah su Izzo che difficilmente avrebbe potuto prendere il pallone, e Cerci risponde a Immobile con la doppietta. Al 66′ il 3-2, punizione di Suso e tocco di nuca di Luca Rigoni, il suo secondo gol consecutivo che vale un pezzo di salvezza per il Genoa.

UDINESE – ROMA 1-2 15′ Džeko, 74′ Florenzi, 85′ Fernandes (U): leggi l’articolo sulla partita

LAZIO – ATALANTA 2-0 67′, 95′ Klose: Miroslav Klose si sblocca anche in campionato e la Lazio, infoltita di seconde linee causa turnover per l’impegno di giovedì in Europa League, riesce a battere l’Atalanta. I nerazzurri provano ad approfittare dello scarso interesse dei padroni di casa per questa partita e nel primo tempo vanno a un passo dallo 0-1 con un palo colpito da D’Alessandro e un tiro di Gómez alzato in corner da Marchetti, a metà ripresa Keita serve Mauri che viene buttato giù da Sportiello, sarebbe rigore ma subentra Klose che segna a porta vuota e giustamente l’arbitro dà il vantaggio. Nel quinto minuto di recupero contropiede biancoceleste due contro zero, Felipe Anderson serve nuovamente il tedesco ed è raddoppio.

PALERMO – NAPOLI 0-1 23′ rig. Higuaín: leggi l’articolo sulla partita

CLASSIFICA

Juventus 67
Napoli 64
Roma 59
Fiorentina 54
Inter 54
Milan 48
Sassuolo 44
Lazio 41
Bologna 36
Chievo 35
Empoli 35
Genoa 34
Torino 33
Sampdoria 32
Atalanta 30
Udinese 30
Palermo 27
Frosinone 26
Carpi 25
Verona 19

PROSSIMO TURNO

Empoli – Palermo sabato 19 marzo ore 18
Roma – Inter sabato 19 marzo ore 20.45
Atalanta – Bologna domenica 20 marzo ore 12.30
Frosinone – Fiorentina domenica 20 marzo ore 15
Sampdoria – Chievo domenica 20 marzo ore 15
Sassuolo – Udinese domenica 20 marzo ore 15
Torino – Juventus domenica 20 marzo ore 15
Verona – Carpi domenica 20 marzo ore 15
Napoli – Genoa domenica 20 marzo ore 18
Milan – Lazio domenica 20 marzo ore 20.45

[Immagine presa da facebook.com]