Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus Scommesse del 100% fino a 70€ Info Bonus
Betway Fino a 100€ Bonus Benvenuto Scommesse sul Primo Deposito Info Bonus
Casinomania Bonus Scommesse del 100% fino a 50€ Info Bonus
888sport Bonus Sport del 100% fino a 25€ sulla Prima Ricarica Info Bonus
SNAI Bonus Sport 300€ + Bonus Casino 300€ Info Bonus
William Hill Triplo Bonus Scommesse da 300€ – Codice: ITA300 Info Bonus
Serie A 2017-2018 logo

Domenica di Serie A che (oltre al Napoli capolista e vittorioso nell’anticipo) sorride all’Inter, nuovamente seconda a -2 dal Napoli, e soprattutto alla Sampdoria, che impone la prima sconfitta in trasferta alla Juventus battendola per 3-2 al Ferraris (e al 90′ era 3-0). La tredicesima giornata non è ancora finita: c’è il posticipo Verona-Bologna.

ROMA – LAZIO 2-1 49′ rig. Perotti, 53′ Nainggolan, 72′ rig. Immobile (L): leggi l’articolo sulla partita.

NAPOLI – MILAN 2-1 33′ Insigne, 73′ Zieliński, 91′ Romagnoli (M): leggi l’articolo sulla partita.

CROTONE – GENOA 0-1 11′ L. Rigoni: leggi l’articolo sulla partita.

BENEVENTO – SASSUOLO 1-2 57′ Matri, 65′ Armenteros (B), 94′ Peluso: altro incredibile finale di partita del Benevento, che per la quarta volta perde nel recupero la possibilità di trovare il primo punto in Serie A. Il vantaggio del Sassuolo è un regalo imperdonabile di Brignoli, che imposta dal basso e regala palla a Missiroli, assist verso Matri e facile battuta per lo 0-1. Su azione decisamente sporca arriva il pareggio giallorosso, Consigli smanaccia un pallone raccolto da Ciciretti che calcia e trova sulla sua traiettoria la deviazione tutt’altro che voluta di Armenteros, primo (casuale) gol in Serie A per lo svedese. Letizia si fa ammonire per la seconda volta per un fallo a palla lontana non apparso così grave, a inizio recupero impazzisce Andrea Costa che su un cross innocuo salta con la mano come se fosse un portiere e regala un rigore, ma Berardi dal dischetto colpisce la traversa. Non è però finita, perché il Sassuolo ha un’altra chance su punizione e il tocco di Matri deviato da Di Chiara finisce ancora sulla traversa, palla messa in corner e dalla battuta Peluso di testa infila Brignoli per l’incredibile 1-2.

SAMPDORIA – JUVENTUS 3-2 52′ D. Zapata, 71′ Torreira, 79′ G. Ferrari, 91′ rig. Higuaín (J), 94′ Dybala (J): leggi l’articolo sulla partita.

SPAL – FIORENTINA 1-1 42′ Paloschi, 80′ Chiesa (F): fresco di rinnovo Federico Chiesa evita alla Fiorentina un’altra sconfitta in trasferta. La SPAL passa in vantaggio al 42’, su punizione di Viviani Felipe di testa colpisce il palo e Paloschi da zero metri arriva prima di Pezzella per ribadire in rete. A dieci minuti dalla fine Chiesa vince un rimpallo al limite dell’area, duetta con Simeone che lo smarca davanti a Gomis e il suo destro vale il definitivo 1-1.

TORINO – CHIEVO 1-1 14′ Hetemaj (C), 33′ Baselli: cinque punti nelle ultime tre giornate per il Torino, imbattuto da quando è tornato al 4-3-3, ma il pareggio stavolta viene accolto male. Castro in avvio colpisce il palo di testa (poi esce per un infortunio al ginocchio che si sospetta essere grave), poco dopo cross dalla destra prolungato da Meggiorini e sul secondo palo Hetemaj sovrasta De Silvestri per il vantaggio. Un colpo di testa a centro area di Baselli su traversone da sinistra vale il pareggio al 33′, i granata subito dopo l’intervallo potrebbero anche passare ma Sorrentino con l’aiuto della traversa nega il gol a Iago Falqué. Gobbi interviene in maniera scomposta su Belotti, il VAR richiama l’arbitro e viene assegnato un rigore che lo stesso centravanti si fa parare da Sorrentino, nel finale Radovanović litiga con più avversari (in particolare Niang) e viene espulso.

UDINESE – CAGLIARI 0-1 54′ João Pedro: primi punti in trasferta per il Cagliari sotto la guida di Diego López, che torna a vincere lontano dalla Sardegna Arena dopo due mesi. Bizzarri compie un grande intervento su Pavoletti nel corso del primo tempo ma a inizio ripresa è una sua valutazione sbagliata, in compartecipazione con Widmer e Danilo, a permettere a João Pedro di segnare l’unica rete del match su cross senza troppe pretese di Faragò. Al 90’ lo stesso Bizzarri interviene fuori area su Faragò lanciato a rete, l’arbitro Manganiello inizialmente fa proseguire ma poi richiamato dal VAR lo espelle.

INTER – ATALANTA 2-0 51′, 60′ Icardi: leggi l’articolo sulla partita.

CLASSIFICA

Napoli 35
Inter 33
Juventus 31
Roma 30 *
Lazio 28 *
Sampdoria 26 *
Milan 19
Torino 18
Fiorentina 17
Chievo 17
Atalanta 16
Cagliari 15
Bologna 14 *
Udinese 12 *
Crotone 12
Sassuolo 11
SPAL 10
Genoa 9
Verona 6 *
Benevento 0

TREDICESIMA GIORNATA SERIE A

Verona – Bologna lunedì 20 novembre ore 20.45