Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus sulle Multiple del 300% Info Bonus
Betway 20€ Bonus Benvenuto Scommesse su 2 depositi + 5€ Ogni Settimana Info Bonus
Casinomania Fino a 75€ Bonus Scommesse Rilasciati a Scaglioni di 5€ Info Bonus
888sport Bonus Benvenuto Scommesse fino a 100€ – Codice: ITALIA Info Bonus
SNAI 5 euro gratis + fino a 300€ sul primo deposito Info Bonus
William Hill 35€ Subito + 200€ Sul Primo Deposito – Codice: ITA235 Info Bonus

Salta la terza panchina in Serie A: dopo Liverani e Maran oggi è stato il turno di Delio Rossi, fatale per il tecnico di Rimini la sconfitta di ieri sera in casa della Fiorentina.

 

L'esonero di Rossi era nell'aria già da una settimana, dopo il 3-4 del Ferraris contro il Sassuolo, ma all'ormai ex allenatore blucerchiato era stata data un'ultima chance nella difficile trasferta di Firenze. La doppietta di Giuseppe Rossi (ironia della sorte stesso cognome, ma nessuna parentela) è sembrata un verdetto inevitabile e infatti poco fa la Sampdoria, al termine di una riunione tra il presidente Garrone, Sagramola e Osti, ha comunicato sul proprio sito ufficiale di aver sollevato dall'incarico l'allenatore e il suo staff, con Francesco Pedone che allenerà la squadra a partire da domani in attesa della nomina del nuovo tecnico. Per la successione il grande favorito è Siniša Mihajlovic, attuale commissario tecnico della Serbia e già giocatore doriano dal 1994 al 1998 (centoventotto presenze e ben quindici gol, la maggior parte su punizione), il suo contratto con la federazione serba scade a fine mese e perciò servirà trovare una soluzione anticipata, nel caso in cui non dovesse arrivare si parla di De Biasi, Ficcadenti o Zeman come possibili alternative. L'avventura a Genova di Delio Rossi è durata meno di un anno, era infatti subentrato a Ciro Ferrara il 17 dicembre del 2012, curiosamente il suo addio coincide con una partita giocata al Franchi, dove sempre nel 2012 ma a Maggio aveva concluso la sua esperienza alla Fiorentina a causa della nota aggressione ai danni di Adem Ljajic.

[Immagine presa da repubblica.it]