Roma, vittoria rocambolesca: 3-4 a Cagliari, Atalanta sempre a -3

0

Roma che resta a distanza di tre punti dall’Atalanta, dopo che i bergamaschi hanno vinto 2-7 a Lecce nel pomeriggio. I giallorossi passano 3-4 a Cagliari.

La Roma soffre nel finale, ma riesce a vincere 3-4 e prolungare il momento nerissimo del Cagliari. Nei primi dieci minuti gli ospiti potrebbero passare almeno tre volte, ma fra imprecisioni e parate di Olsen (girato in prestito ad agosto) non sblocca il risultato. In vantaggio va il Cagliari al 28’, con uno splendido pallonetto di João Pedro che lascia immobile Pau López. Dovrebbe essere una spinta psicologica per i padroni di casa, senza vittorie dal 2 dicembre, ma dopo un minuto l’ex Luca Pellegrini svirgola su cross di Kolarov e serve un assist impossibile da sbagliare per Nikola Kalinić. Il croato, col colpo di testa ravvicinato, segna il suo primo gol in giallorosso. Diventano due al 42’, quando Mkhitaryan entra in area in dribbling e crossa basso per il tocco vincente sempre di Nikola Kalinić. Punteggio ribaltato prima dell’intervallo. Justin Kluivert prende una traversa a inizio ripresa e al 64’, su assist di Kalinić, si invola e col destro firma il tris. Il subentrato Gastón Pereiro al 76’, con un sinistro dal limite, firma il suo primo gol italiano e rimette per qualche minuto in partita il Cagliari. Non basta, perché all’81’ su punizione di Kolarov la palla passa con Henrikh Mkhitaryan che la sfiora ed entra. A quattro minuti dal termine mano di Smalling su cross da destra, l’arbitro fa proseguire ma il richiamo immediato del VAR porta a un rigore netto. João Pedro si fa parare il tiro da Pau López, ma segna sulla ribattuta. Ci sono sei minuti di recupero, ma non bastano al Cagliari per fare una rimonta che avrebbe avuto del clamoroso. Finisce 3-4.

[Immagine presa da twitter.com]