Roma, un tempo di paura ma poi arriva il tris: SPAL KO

0

La Roma vince contro la SPAL, dopo aver chiuso il primo tempo in svantaggio. È un autogol a spianare la strada ai giallorossi verso il successo per 3-1.

La Roma ci mette un tempo per ingranare, poi trova un autogol e manda al tappeto la SPAL. Gli estensi, ultimi in classifica e sempre più inguaiati, si illudono in chiusura di tempo: Kolarov sbaglia un controllo e aggancia Cionek, calcio di rigore. Dal dischetto va Andrea Petagna, che ha sbagliato i precedenti due, ma Pau López resta fermo: 0-1 al 43’. Passano dieci minuti, più recupero e intervallo, e la Roma pareggia in maniera casuale, perché su tiro-cross di Lorenzo Pellegrini (ancora una volta fra i migliori) Nenad Tomović infila la sua porta con un maldestro intervento. È la svolta della partita, che prende la piega giallorossa al 67’ con un altro rigore, concesso per fallo di Vicari su Džeko e trasformato al solito da Diego Perotti. A otto minuti dal termine Missiroli perde banalmente palla, Florenzi avvia e rifinisce l’azione mettendo dentro per il tocco di Henrikh Mkhitaryan da due passi. L’armeno colpisce pure male, ma è impossibile sbagliare da mezzo metro senza avversari. Roma che supera il Cagliari e va a -1 dalla Lazio, con le due squadre che domani avranno lo scontro diretto.

[Immagine presa da twitter.com]