Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus sulle Multiple del 300% Info Bonus
Betway 20€ Bonus Benvenuto Scommesse su 2 depositi + 5€ Ogni Settimana Info Bonus
Casinomania Fino a 75€ Bonus Scommesse Rilasciati a Scaglioni di 5€ Info Bonus
888sport Bonus Benvenuto Scommesse fino a 100€ – Codice: ITALIA Info Bonus
SNAI 5 euro gratis + fino a 300€ sul primo deposito Info Bonus
William Hill 35€ Subito + 200€ Sul Primo Deposito – Codice: ITA235 Info Bonus

Passato il derby, in arrivo un altro esame importante per i biancocelesti, attesi dal big match dello Juventus Stadium. Queste le parole del tecnico capitolino  nella conferenza stampa di vigilia a Formello e le probabili formazioni.

 

Si parte col derby:”Dopo due giorni già smaltito, mi sono staccato dall’ambiente, ho goduto da solo e sono tornato. Tanti giocatori sono stati in Nazionale, non hanno avuto tempo di godere della vittoria. Gli altri sono soddisfatti ma in modo positivo, spero che lo dimostreranno domani in partita”Esame di laurea con la Juve?“Si, sicuramente la Juventus è la favorita per lo Scudetto. Adesso si può vedere dove siamo arrivati e cosa possiamo fare anche ad altissimi livelli. Se vogliamo, e vogliamo fare punti, dobbiamo essere al 150%”.La Lazio andrà in Torino a fare la sua partita?“La Juve è squadra forte e lo ha dimostrato. L’Inter ha approfittato di un momento particolare, facendo una buonissima partita e vincendo. La Lazio però è in grado di fare il colpaccio”.

 

Il mondo si è accorto di Petkovic?“Ho ancora più fame, voglio dimostrare ancora di più le mie qualità, che dipendono anche dalla squadra. I ragazzi mi hanno dato soddisfazione in allenamento e con i risultati. La società mi ha dato fiducia, anche nei pochi momenti difficili. Importante il gruppo, spero di continuare ancora meglio e dare sempre di più”.Confronto con Conte?“Non posso parlare di Conte, perché non lo conosco benissimo. Lui ha dimostrato tanto, io devo ancora dimostrare nel calcio italiano quello che valgo”.

 
 

Partita più difficile della stagione?“Questa è la più difficile, come lo era quella della settimana scorsa e come sarà quella della prossima. Dobbiamo metterci lo stesso impegno contro ogni avversario”.Problema su palle inattive?“Ci sono palle e palle inattive. Sul primo è stata colpa nostra, ma anche colpa della spinta, sulla seconda rete non possiamo lavorare su palloni del genere. Dobbiamo migliorare su concentrazione e responsabilità individuale, abbiamo subito troppi gol in queste circostanze”.Radu sarebbe in grado di giocare dal primo minuto?“Penso di sì. Non ho ancora visto Radu in allenamento, ha giocato 20-30 minuti. Sta abbastanza bene, ho avuto una sola conferma finora del fatto che può giocare per 90 minuti e ha fatto bene. Sta crescendo, avrà più fiducia in se stesso anche grazie con la Nazionale, spero faccia del suo meglio se giocherà”.Quanto conta il gesto di Klose, che ha scelto di rimanere qua al posto della Nazionale?“Questi attaccamenti alla maglia sono importantissimi. Ma dobbiamo prendere con le pinze queste cose, perché Klose era veramenteo malato. Anche oggi ha la tosse, ieri si è allenato ma non era al top. Abbiamo parlato con Loew e abbiamo capito che sarebbe stato inutile portare un giocatore non al top della condizione”.

Juventus (3-5-2): Buffon; Caceres, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pogba, Giaccherini, De Ceglie; Vucinic, Quagliarella.
A disp.: Storari, Rubinho, Lucio, Isla, Barzagli, Asamoah, Marchisio, Marrone, Padoin, Pepe, Matri, Bendtner, Giovinco. All.: Alessio
Squalificati: Pirlo (1), Conte (08/12)
Indisponibili: nessuno

Lazio (4-5-1): Marchetti; Konko, Biava, Dias, Radu; Candreva, Brocchi, Hernanes, Ledesma, Gonzalez; Klose.
A disp.: Bizzarri, Carrizo, Scaloni, Ciani, Cana, Cavanda, Ederson, Onazi, Zarate, Floccari, Kozak, Rocchi. All.: Petkovic
Squalificati: Lulic (1), Mauri (1)
Indisponibili: nessuno