Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus sulle Multiple del 300% Info Bonus
Betway 20€ Bonus Benvenuto Scommesse su 2 depositi + 5€ Ogni Settimana Info Bonus
Casinomania Fino a 75€ Bonus Scommesse Rilasciati a Scaglioni di 5€ Info Bonus
888sport Bonus Benvenuto Scommesse fino a 100€ – Codice: ITALIA Info Bonus
SNAI 5 euro gratis + fino a 300€ sul primo deposito Info Bonus
William Hill 35€ Subito + 200€ Sul Primo Deposito – Codice: ITA235 Info Bonus
Leonardo Pavoletti Cagliari

Una doppietta di Leonardo Pavoletti nel secondo tempo dà la prima vittoria nel 2019 al Cagliari: Parma rimontato e sconfitto per 2-1 alla Sardegna Arena.

Leonardo Pavoletti risolleva il Cagliari. Una grande doppietta del centravanti permette ai rossoblù di ritrovare un successo che mancava addirittura dal 26 dicembre, allontanando così la zona retrocessione. Al termine di una settimana molto complicata, dopo il KO quasi senza lottare del Meazza, i rossoblù hanno messo in campo un impegno di gran lunga superiore, lottando su ogni pallone e non facendosi scoraggiare nemmeno dai segnali negativi, perché oltre all’infortunio di chi nel primo quarto di gara era il migliore (Luca Pellegrini, uscito molto dolorante per un infortunio al ginocchio) i sardi erano pure andati al riposo sotto, nonostante un primo tempo positivo, complice il primo gol in Serie A di Juraj Kucka dopo praticamente due anni esatti (19 febbraio 2017, Milan-Fiorentina 2-1). Rolando Maran, verso il quale in settimana la società ha ribadito la fiducia dopo le voci di esonero, ha trovato dal suo uomo migliore la riscossa valsa tre punti, con Pavoletti che di piede prima e di testa poi ha punito un Parma ancora una volta molto negativo nella ripresa. Come sabato scorso contro l’Inter i gialloblù si sono fatti soffocare dagli avversari nel secondo tempo, non riuscendo a tenere il risultato con cui erano andati al riposo (con un po’ di fortuna) e perdendo la terza volta nelle ultime quattro: l’Europa, per i ducali, si allontana forse definitivamente, mentre la Sardegna Arena festeggia per un successo che vuol dire tanto verso la salvezza.

PRIMO TEMPO

Dalla Curva Nord, dopo la contestazione al termine della precedente partita casalinga con l’Atalanta, si alzano cori minacciosi ben prima del fischio d’inizio, ma il Cagliari approccia meglio il match e al 3’ va già vicino a segnare, con un cross di João Pedro passato sul secondo palo a favorire Pavoletti, controllo e destro però sbilenco del centravanti diretto addirittura in fallo laterale, salva il brasiliano e l’azione si conclude con un sinistro a lato di Pellegrini. All’8’ su corner da sinistra Ceppitelli colpisce di testa dando un minimo di illusione ottica del gol, ma la palla è alta di poco, al 13’ ottimo recupero di Pellegrini sulla linea di fondo e tocco su Barella che serve al limite Deiola, rientrato in rossoblù proprio da Parma a gennaio, destro respinto male da Sepe ma nessuno ne approfitta. Ancora Cagliari al 24’ con un bel cross di Padoin per la girata di destro alta di Pavoletti, ma i sardi perdono inerzia a seguito di un infortunio a Luca Pellegrini, che si fa male al ginocchio destro (quello rotto due volte nel 2017 era il sinistro) dopo un intervento in scivolata a centrocampo e, a seguito di alcuni minuti di sofferenza, alza bandiera bianca. Dentro Lykogiannis ma il Cagliari ancora una volta subisce il contraccolpo psicologico, il Parma ne approfitta e dopo un primo tentativo di Inglese di testa bloccato da Cragno segna quasi in fotocopia: stavolta il cross è da sinistra dell’ex Gobbi, Juraj Kucka colpisce di testa e stavolta la traiettoria è perfetta per scavalcare Cragno, sbattere sulla traversa ed entrare. Pesanti i fischi della Sardegna Arena al duplice fischio di Manganiello.

SECONDO TEMPO

Disattenzione del Cagliari su un cross di Biabiany al 54’, Inglese arriva in anticipo ma la sua deviazione da pochi passi non prende la porta. Il Parma però, come contro l’Inter, lascia troppo l’iniziativa agli avversari nella ripresa e non crea più nulla fino alla fine: la formazione ducale si salva al 63’, quando su cross di Barella João Pedro salta solissimo a centro area ma manda di un soffio a lato alla sinistra di Sepe, ma non può fare nulla al 65’ quando su punizione battuta con schema verso Ceppitelli la sponda del difensore centrale pesca Leonardo Pavoletti, che in scivolata col destro batte il portiere dal limite dell’area piccola. Inerzia tutta di marca rossoblù e, pur senza rendersi particolarmente pericoloso, il Cagliari prende campo fino all’acuto decisivo: all’85’ bel lavoro di Barella sulla sinistra, serie di dribbling e gran cross ancora per Leonardo Pavoletti, che stavolta impatta di testa facendo doppietta e nove in campionato. Al 90’ Manganiello prende la scena, mostrando due cartellini gialli (esagerati) in pochi secondi a João Pedro, ma nel recupero non succede nient’altro.

Cinquantadue giorni dopo il Cagliari può nuovamente festeggiare: va a ventiquattro punti in classifica e torna ad avere un vantaggio rassicurante sul terzultimo posto. Terza sconfitta nelle ultime quattro per il Parma, che paradossalmente ha fatto l’unico punto all’Allianz Stadium con la Juventus: forse proprio per questo avere il Napoli la prossima settimana non è una notizia così negativa.

CAGLIARI-PARMA 2-1 – IL TABELLINO

Cagliari (4-3-1-2): Cragno; Padoin, Ceppitelli, Pisacane, Lu. Pellegrini (32’ Lykogiannis); Deiola (56’ Despodov), Cigarini (92’ Bradarić), Ioniță; Barella; João Pedro, Pavoletti. Allenatore: Maran
Parma (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Bruno Alves, Bastoni, Gobbi; Kucka, Štulac (64’ L. Rigoni), Barillà (89’ Ceravolo); Biabiany (87’ Siligardi), Inglese, Gervinho. Allenatore: D’Aversa
Arbitro: Gianluca Manganiello della sezione di Pinerolo (Rocca – Longo; Fourneau; VAR Rocchi; A. VAR Liberti)
Reti: 40’ Kucka (P), 65’, 85’ Pavoletti
Espulso: João Pedro (C) al 90’ per doppia ammonizione
Ammoniti: Cigarini, Deiola, Pavoletti (C), Bastoni (P)

[Immagine presa da twitter.com]