Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus sulle Multiple del 300% Info Bonus
Betway 20€ Bonus Benvenuto Scommesse su 2 depositi + 5€ Ogni Settimana Info Bonus
Casinomania Fino a 75€ Bonus Scommesse Rilasciati a Scaglioni di 5€ Info Bonus
888sport Bonus Benvenuto Scommesse fino a 100€ – Codice: ITALIA Info Bonus
SNAI 5 euro gratis + fino a 300€ sul primo deposito Info Bonus
William Hill 35€ Subito + 200€ Sul Primo Deposito – Codice: ITA235 Info Bonus
Marcello Nicchi presidente AIA

Il presidente dell’AIA Marcello Nicchi, in occasione del Consiglio Federale della FIGC, ha confermato che a partire dalla prima giornata della Serie A 2017-2018 verrà utilizzato in maniera attiva il VAR (Video Assistant Referee), che aiuterà gli arbitri su alcune situazioni controverse. Nulla da fare per la finale di Coppa Italia di questa stagione, Juventus-Lazio.

Il VAR è realtà anche in Italia. Il Video Assistant Referee farà il suo esordio ufficiale per la prima giornata della Serie A 2017-2018, in programma nel weekend del 19 e 20 agosto. L’annuncio è stato dato da Marcello Nicchi, presidente dell’AIA, nel corso del Consiglio Federale della FIGC di quest’oggi, dove fra le altre cose è stato anche nominato Carlo Tavecchio come commissario straordinario della Lega Serie A. L’introduzione del VAR, già testata in campionato a partire da ottobre ma soltanto offline (quindi senza applicazione diretta sul campo), arriva in anticipo di una stagione rispetto ai tempi previsti, manca solo l’autorizzazione formale da parte dell’International Board, che dovrebbe arrivare entro breve ma non in tempo per Juventus-Lazio, finale di Coppa Italia in programma venerdì 2 giugno allo Stadio Olimpico (o mercoledì 17 maggio in caso di qualificazione dei bianconeri alla finale di Champions League), nonostante la richiesta avanzata da più parti fra cui dal presidente biancoceleste Claudio Lotito.

L’Italia sarà fra i primi campionati al mondo a utilizzarla in partite ufficiali (è già stato testato nel Mondiale per Club FIFA a dicembre 2016), assieme a Bundesliga ed Eredivisie, con un protocollo che verrà presentato all’IFAB dall’ex arbitro Roberto Rosetti, responsabile del progetto italiano. Da ricordare che il VAR potrà essere utilizzato solo nei seguenti casi: irregolarità sui gol, assegnazione di calci di rigore, espulsioni dirette o scambio di persona in occasione di un cartellino, ma non in casi in cui l’arbitro decide in maniera soggettiva o in situazioni minori.

[Immagine presa da sport.sky.it]