Napoli, Mazzarri: «Voglio subito una reazione»

0

La sconfitta rimediata in Europa League contro il Viktoria è stata una mazzata per il Napoli, ma Walter Mazzarri non si scompone. L’allenatore del Napoli, nella consueta conferenza stampa di vigilia, vuole vedere già dalla partita contro la Sampdoria (ore 15.00) una reazione da parte dei suoi ragazzi. Di seguito, le dichiarazioni del tecnico.

 

“Dopo la prestazione di giovedì, mi aspetto tutt’altra prestazione dalla squadra. Il risultato è negativo, ma è relativo. Voglio prima di tutto vedere una squadra che abbia una grande fame, che aggredisca l’avversario. Nell’ultima gara tutto questo non ci è riuscito. Europa League obiettivo secondario? E’ una competizione che non ha la stessa importanza della Champions League. Il San Paolo era semivuoto, sembrava un’amichevole. La colpa di queste ultime due partite è solo mia perchè la squadra non ha avuto il giusto approccio”.

Non manca una “frecciatina” sulla questione calendari, professata già da Conte settimana scorsa: “Loro hanno giocato martedì e giocheranno stasera. Noi giovedì, e giocheremo domani ma di pomeriggio. La matematica non è un’opinione. Avrei preferito giocare in notturna”. Il Napoli giocherà sapendo il risultato della Juventus, ma a Mazzarri non interessa: “Non ci frega nulla di quello che farà la Juventus. Noi dobbiamo pensare a far bene la nostra partita, e concentrarci sulla Sampdoria. Delio Rossi è un grande allenatore e sta lavorando da una settimana a questa partita, a differenza nostra. Pressione? Io non la sento. Abbiamo fatto tantissimi punti ma dobbiamo solo pensare a fare il meglio possibile gara per gara”.