Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus sulle Multiple del 300% Info Bonus
Betway 20€ Bonus Benvenuto Scommesse su 2 depositi + 5€ Ogni Settimana Info Bonus
Casinomania Fino a 75€ Bonus Scommesse Rilasciati a Scaglioni di 5€ Info Bonus
888sport Bonus Benvenuto Scommesse fino a 100€ – Codice: ITALIA Info Bonus
SNAI 5 euro gratis + fino a 300€ sul primo deposito Info Bonus
William Hill 35€ Subito + 200€ Sul Primo Deposito – Codice: ITA235 Info Bonus

Il Napoli ritorna a vincere contro la Juventus con le reti di Lorenzo Insigne e Gonzalo Higuaín, ritrovando la vittoria che mancava dalla Supercoppa Italiana di 9 mesi fa. Allegri fa una risata sarcastica a fine partita…

 

''Se sbaglio ripetutamente vado a casa io, ma se lo fa un giocatore ci va lui…"

Queste sono le parole di Maurizio Sarri, nella conferenza pre-partita fatta ieri. L'ex tecnico dell'Empoli è stato chiarissimo, bisogna dar tempo a un ''Maestro'' come lui, a detta del patron Aurelio De Laurentiis. Sa gestire una squadra, cosa vista proprio questa sera contro una brutta Juventus.
Hysaj, Allan, Jorginho: tutti giocatori sottotono due settimane fa, ora invece hanno fatto faticare il centrocampo bianconero, presenti su ogni pallone e pronti a dare grane al numero 10 juventino, Paul Pogba. Lorenzo Insigne per la prima volta segna contro la Juventus, un fantastico uno-due con Higuaín chiuso da un bel destro dal limite per poi lasciare in campo per un dolore alla caviglia. Il raddoppio di Gonzalo Higuaín, con grande esultanza sotto la curva, è sinonimo di riscatto e passione nei confronti del popolo azzurro. Massimiliano Allegri ha colpe, soprattutto per i cambi senza senso nel secondo frangente di gara, e la Juventus è ufficialmente in crisi.

PRIMO TEMPO

Napoli-Juventus è la madre delle sfide, e chi parte forte sono proprio gli azzurri che dominano su tutti i fronti mangiandosi un gol con Insigne ai primi minuti, un destro a giro verso il secondo palo che va sul fondo. La Juve risponde con Zaza, pallone offertogli da Hernanes via filtrante, l'ex Sassuolo vince un rimpallo con Koulibaly, prova un destro secco e Reina manda in corner. Al 26' nasce una grande azione da manuale, lancio in avanti di Koulibaly, Lorenzo Insigne riceve, rapido passaggio per Higuaín, splendido uno-due, piatto destro dal limite e gol dell'uno a zero, con grande soddisfazione per l'ex Pescara. Poco dopo però il numero 24 verrà sostituto da Mertens per un dolore alla caviglia. La Juve conclude poco e soffre per tutto il primo tempo.

SECONDO TEMPO

All'ora di gioco arriva il raddoppio: Gonzalo Higuaín recupera palla dopo l'ennesimo errore di Hernanes, l'argentino affonda in mezzo alla difesa, supera Chiellini e con un sinistro violento spiazza Buffon. Gol spettacolare il suo, festeggiato sotto la curva. Nemmeno un minuto più tardi azione bianconera, una delle prime in questo frangente, al 62' Dyabla cross sulla destra, pallone lungo per tutti ma Mario Lemina trova un destro al volo, Reina ci arriva ma non trattiene, 2-1 che riapre la partita e primo gol in Italia per il francese. Nella fase finale subentra Morata al posto di Dybala, non considerando un Zaza poco produttivo, cross al volo, controllo e destro potente dello spagnolo che sfiora il secondo palo.

Triplice fischio di Orsato dopo tre minuti di recupero, finisce 2-1. Il Napoli comincia a prendere posizioni più importanti in classifica portandosi a 9 punti, lasciando i problemi tutti ad Allegri e alla Juve.

Napoli-Juventus 2-1 (1-0)
Napoli (4-3-3):
 Reina 6; Hysaj 6.5, Albiol 6.5, Koulibaly 5.5, Ghoulam 6; Allan 7, Jorginho 7, Hamšík 6.5 (35′ st David López sv); Callejón 6.5, Higuain 7.5 (39′ st Gabbiadini sv), Insigne 7 (39′ pt Mertens 6). (1 Rafael Cabral, 22 Gabriel, 11 Maggio, 3 Strinic, 4 Henrique, 21 Chiriches, 94 Chalobah, 6 Valdifiori, 77 El Kaddouri). Allenatore: Sarri 7.
Juventus (4-3-1-2): Buffon 5.5; Padoin 5.5 (43′ st Alex Sandro sv), Bonucci 6, Chiellini 6, Evra 5.5; Lemina 6.5, Hernanes 4.5 (19′ st Cuadrado 6), Pogba 5.5; Pereyra 5.5; Zaza 5.5, Dybala 6 (25′ st Morata 6). (25 Neto, 38 Audero, 15 Barzagli, 22 Asamoah, 24 Rugani, 27 Sturaro). Allenatore: Allegri 5.5.
Arbitro: Orsato di Schio.
Reti: nel pt 26′ Insigne; nel st 17′ Higuaín, 18′ Lemina.
Angoli: 4-4.
Recupero: 3′ e 3′.
Ammoniti: Ghoulam, Evra, Callejón, Padoin e Morata per gioco scorretto; Bonucci per proteste.

(Immagine presa da www.gazzettadellosport.it)