Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus sulle Multiple del 300% Info Bonus
Betway 20€ Bonus Benvenuto Scommesse su 2 depositi + 5€ Ogni Settimana Info Bonus
Casinomania Fino a 75€ Bonus Scommesse Rilasciati a Scaglioni di 5€ Info Bonus
888sport Bonus Benvenuto Scommesse fino a 100€ – Codice: ITALIA Info Bonus
SNAI 5 euro gratis + fino a 300€ sul primo deposito Info Bonus
William Hill 35€ Subito + 200€ Sul Primo Deposito – Codice: ITA235 Info Bonus
Il Napoli sbatte contro il muro del Sassuolo, e perde il primato in classifica. Gli azzurri, apparsi stanchi e poco concentrati, concedono molto ai neroverdi  con Zaza (19' pt) ristabiliscono la parità, dopo che il Napoli era passato in vantaggio con Dzemaili (14' pt). Il risultato non cambia nella ripresa, con un Sassuolo che sfiora più volte il possibile gol della beffa.

 

Pochi, forse nessuno, avrebbe immaginato questo Sassuolo "rivoluzionario" (Di Francesco dixit) al San Paolo. Dopo le 7 sberle prese contro l'Inter, i pronostici erano tutti a favore del Napoli, uscito vittorioso dalla tana del Diavolo, pronto a mantenere il primato in classifica. Evidentemente la sfida con i rossoneri, ha prosciugato parecchio delle energie psicofisiche degli uomini di Benitez, autori di una prova incolore questa sera.
 
PRIMO TEMPO
Non fa cose straordinare, il Sassuolo di Di Francesco, ma quanto basta per essere rognoso al Napoli. Catenaccio ad oltranza e palloni buttati in avanti. Fine. Va dato però atto a Di Francesco che in meno di 3 giorni migliora sensibilmente la fase difensiva del Sassuolo, con tutti i giocatori dietro la linea di palla, tanta aggrassività e poco spazio alle oscenità viste contro l'Inter. Il Sassuolo gioca come la più classica delle neopromosse. E tanto basta per mandare in tilt il Napoli. Gli azzurri sono però bravi a sbloccare subito la gara con Dzemaili, ma la strada è tutt'altro che in discesa. La difesa messa in campo da Benitez (che cambia 3/4 del reparto) non regge tutti i 90 minuti e al 19' cade sotto l'iniziativa di Zaza che si beve cannavaro e mette la palla all'incrocio
 
SECONDO TEMPO
Il Sassuolo, ringalluzito dal buon primo tempo (e soprattutto dal risultato), decide di essere più propositivo. Zaza trascina i suoi, insieme a Laribi. Kurtic scappa sempre a Fernandez che ancora una volta mostra tutti i suoi limiti tecnico-tattici, sfiorando il gol al 68'. Il Napoli non si desta nemmeno con l'ingresso in campo delle bocche di fuoco, Callejon ed Insigne. Il muro del Sassuolo regge fino al novantesimo e consegna alla squadra di Di Francesco il primo punticino in campionato. Il napoli perde invece terreno nei confronti della Roma, in una serata che sa tanto di occasione mancata.
 
IL TABELLINO
Napoli (4-2-3-1): Reina; Mesto, Fernandez, Cannavaro, Armero; Inler, Dzemaili; Pandev (16' Callejon), Hamsik, Mertens (30' st Insigne) ; Higuain 
A disp.: Rafael, Colombo, Albiol, Britos, Behrami, Radosevic, Uvini, Bariti, Zapata. All.: Benitez
Sassuolo (4-3-3): Pegolo; Antei (Rossini 34' st), Acerbi, Bianco; Longhi, Kurtic, Magnanelli, Laribi; Schelotto (11' st Marzorati), Zaza, Berardi (39' st Missiroli sv).
A disp.: Pomini, Rosati, Pucino, Masucci, Cribsah, Ziegler, Alexe, Floro Flores, Farias. All.: Di Francesco
Arbitro: Doveri
Marcatori: 14' Dzemaili, 19' Zaza
Ammoniti: Fernandez, Inler (N), Marzorati, Laribi (S)
Espulsi: