Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus Scommesse del 100% fino a 70€ Info Bonus
Betway Fino a 100€ Bonus Benvenuto Scommesse sul Primo Deposito Info Bonus
Casinomania Bonus Scommesse del 100% fino a 50€ Info Bonus
888sport Bonus Sport del 100% fino a 25€ sulla Prima Ricarica Info Bonus
SNAI Bonus Sport 300€ + Bonus Casino 300€ Info Bonus
William Hill Triplo Bonus Scommesse da 300€ – Codice: ITA300 Info Bonus
Missiroli decisivo in Roma-Sassuolo 1-1

Continua la crisi realizzativa della Roma che viene bloccata in casa dal Sassuolo sull’1-1. Vantaggio dei giallorossi siglato nel primo tempo da Pellegrini, poi nella ripresa Missiroli firma il pareggio ed i giallorossi si vedono annullare giustamente due gol grazie al VAR.

Di Francesco sceglie Schick per completare il tridente insieme a Džeko e Perotti, a centrocampo spazio per l’ex Pellegrini con De Rossi e Nainggolan, mentre dietro Fazio fa coppia con Manolas. Iachini conferma il 4-3-3 con Ragusa e Politano ai lati di Falcinelli, in mediana Magnanelli viene affiancato da Missiroli e Duncan mezzali, invece in difesa ultima da titolare per Cannavaro prima del ritiro.

PRIMO TEMPO

Politano è in un gran momento di forma e lo conferma al 10’, quando su cross di Ragusa Fazio scivola e lui conclude sul primo palo trovando la respinta a terra di Alisson. Ritmi non altissimi ma al primo vero tentativo di un certo livello la Roma va a segno: al 31’ Perotti da sinistra si accentra e cerca Schick in area che manca la conclusione, ma dietro di lui c’è Džeko che appoggia sul secondo palo per il sinistro piazzato del solissimo Lorenzo Pellegrini, autore del gol dell’ex e del suo secondo in giallorosso. Il Sassuolo però non accusa il colpo dello svantaggio, al 37’ contropiede di Politano e scarico sulla sinistra per Ragusa che salta in dribbling Florenzi ma col mancino conclude sul primo palo dov’è piazzato Alisson, al 41’ cross di Peluso e colpo di testa alto di Missiroli. A un minuto dal riposo Kolarov entra in area e calcia di sinistro alto.

SECONDO TEMPO

Ripresa che continua con lo stesso canovaccio del primo tempo e con la Roma che si rivede in avanti al 56′, quando Nainggolan sradica il pallone a Cannavaro, va in fuga e calcia sul primo palo, ma Consigli è attento ed allunga in corner. Risposta immediata del Sassuolo con Politano in contropiede che lancia in area Ragusa che però spara altissimo da ottima posizione. La grande opportunità per il raddoppio per gli uomini di Di Francesco arriva al 65′ con Kolarov che sfonda a sinistra e poi crossa sul primo palo per El Shaarawy che devia sotto misura, ma Consigli è strepitoso e respinge. Sei minuti dopo Džeko interromperebbe il suo digiuno, ma Orsato annulla la rete dopo il consulto con il VAR per fuorigioco. E così al 78′ arriva il pareggio del Sassuolo: Peluso crossa da sinistra per Simone Missiroli che di testa trova una leggera deviazione di Juan Jesus e non lascia scampo ad Alisson. La Roma si rilancia in avanti con rabbia ed all’85’ Florenzi firmerebbe il nuovo vantaggio, ma il VAR è nuovamente perfetto e segnala ad Orsato la posizione attiva di fuorigioco di Ünder e così l’irregolarità del gol. Nel recupero gli ultimi assalti giallorossi sono inutili ed il match termina 1-1. La Roma viene così bloccata in casa sul pareggio e perde terreno dal Napoli vittorioso ieri sera ed ora distante nove punti. Continua la striscia positiva del Sassuolo di Iachini che sale a 21 punti.

IL TABELLINO

Roma (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas (46′ Juan Jesus), Fazio, Kolarov; Nainggolan, De Rossi, Lo. Pellegrini (81′ Ünder); Schick (49′ El Shaarawy), Džeko, Perotti. Allenatore: Di Francesco
Sassuolo (4-3-3): Consigli; Lirola, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Missiroli, Magnanelli, Duncan (72′ Mazzitelli); Politano (88′ Cassata), Falcinelli, Ragusa (59′ Matri). Allenatore: Iachini
Arbitro: Daniele Orsato della sezione di Schio (Gori – Bottegoni; Abbatista; VAR Fabbri; A. VAR Saia)
Ammoniti: Džeko (R); Magnanelli, Falcinelli (S)
Rete: 31’ Lo. Pellegrini (R); 78′ Missiroli (S)

[Immagine presa da twitter.com]

Articolo scritto in collaborazione con Riccardo Spignesi